Inzaghi coccola l’Inter: “La rabbia che ci voleva. E che Dumfries!”

Il tecnico nerazzurro sottolinea la prestazione straripante dopo la delusione Real: “L’olandese si sta inserendo meglio del previsto. Ho provato a risparmiare Brozovic, fortuna che ho Vecino e Gagliardini”

Sei reti e una prestazione da incorniciare per rispondere a chi insinuava qualche crepa dopo il pareggio di Genova e il k.o. di misura contro il Real Madrid. Simone Inzaghi è logicamente raggiante dopo il largo successo contro il Bologna e non lo nasconde. “È stata una gran prestazione, quello che ci voleva dopo l’amarezza e la delusione per il risultato di mercoledì. La squadra mi è piaciuta, ha reagito con la giusta rabbia e determinazione”. Parole al miele anche per il debuttante Dumfries (dal primo minuto), autore di un assist e mezzo.

SODDISFAZIONE

—  

“Siamo soddisfatti per il risultato perché dopo il Madrid c’era un po’ di preoccupazione. Eravamo arrabbiati perché non si può perdere dopo una prestazione come quella, ma non bisogna abbattersi. Oggi siamo stati bravissimi, l’abbiamo sbloccata subito e si è messa subito in discesa. Non dimentichiamo che abbiamo battuto una squadra che veniva da due vittorie e un pareggio”, ha sottolineato il tecnico nerazzurro ai microfoni di Dazn. “Oggi ho optato per far riposare qualcuno, purtroppo non ho potuto far rifiatare Dzeko per l’infortunio a Correa, ma dovranno tutti faticare perché la stagione è lunga e impegnativa”.

I SINGOLI

—  

“Dumfries ha fatto una gran partita. Si sta allenando bene, ma si sta inserendo più rapidamente del previsto. Sta imparando anche l’italiano. Lautaro sta facendo benissimo, mi spiace che non abbia segnato un altro gol, ma credo possa essere soddisfatto. Sta facendo benissimo anche con la nazionale, non lo scopriamo certo oggi. Brozovic? Ho provato a risparmiargli qualche minuto, fortunatamente ho Vecino e Gagliardini che sono finalmente pronti per dare una mano”. Parole di speranza per Correa in attesa di ricevere aggiornamenti. “Spero in buone notizie, puntiamo molto su di lui”.

Precedente Mihajlovic: "Eppure nel primo tempo ero soddisfatto. Bologna torna umile" Successivo INFORTUNIO CORREA INTER-BOLOGNA/ "Trauma al bacino": per i tempi di recupero...

Lascia un commento