Inzaghi: “Campioni d’inverno? Solo il primo round. Capisco Sogliano, ho perso anch’io partite così”

L’allenatore dell’Inter dopo il 2-1 al Verona: “Giusto il rigore assegnato all’Hellas, Darmian sapeva di aver toccato l’avversario. È importante vincere anche questo tipo di partite”

6 gennaio – 15:15 – MILANO

Gol segnati e sbagliati, rigori dati e falliti, espulsioni e proteste: è successo di tutto negli oltre 100 minuti di Inter-Verona al Giuseppe Meazza. Quel che conta ai fini della classifica, però, è il 2-1 firmato da Lautaro Martinez e Davide Frattesi che incorona i nerazzurri come campioni d’inverno. Tira un sospiro di sollievo Simone Inzaghi a fine match: “È importante vincere anche questo tipo di partite – spiega l’allenatore -, in fase di possesso la squadra mi è piaciuta anche se dovevamo essere più precisi in rifinitura. Il Verona è una squadra di valore ed è venuta a San Siro per fare la partita. Dopo l’1-1 di Henry abbiamo avuto due occasioni che avremmo dovuto sfruttare: altre volte abbiamo fatto meglio, ma gli ultimi minuti sono stati importanti. Le parole del d.s. Sogliano? Ho perso anche io delle partite così, ci sta. Giusto il rigore per il Verona, conosco Darmian e sapeva di aver toccato l’avversario”.

lautaro e il campo

—  

Inzaghi continua con l’analisi dell’ultima partita del girone d’andata di Serie A: “Barella voleva far segnare Sanchez, mi piacciono questi gesti tra calciatori. Lautaro? Con un altro svolgimento della partita gli avrei tolto dei minuti nel finale, ma stava bene e non ha avuto problemi”. L’allenatore ribadisce poi i problemi causati da un terreno di gioco non ottimale: “Il campo è in condizioni critiche, bisogna migliorare per il bene delle squadre che giocano. La società mi ha detto che non è semplice per via delle tante partite in programma, ma in questo momento San Siro ha grandi difficoltà”.

solo a metà

—  

Ovviamente Inzaghi si dimostra soddisfatto del campionato disputato dall’Inter finora, ma il messaggio che manda a tutto il mondo Inter – calciatori compresi – è quanto la strada sia lunga: “È finito il primo round, abbiamo fatto 48 punti in un ottimo girone d’andata. Le inseguitrici sono lì ad aspettare un passo falso delle prime, il campionato è lungo. Anche la partita di oggi può dare indicazioni molto importanti”. Infine, le ultime analisi sui singoli, a partire da Benjamin Pavard: “Si è inserito molto bene, poi si è infortunato. È da venti giorni che lavora bene e oggi ha giocato un’ottima gara. Buchanan è giovane ma ha già esperienza internazionale con tanto di Mondiale, cercheremo di inserirlo nel migliore dei modi. Complimenti alla società per l’affare”.

Precedente Lecce-Cagliari finisce 1-1: Oristanio risponde a Gendrey Successivo "Mai più", "Come Lukaku col City": social interisti furiosi con Arnautovic