Inzaghi: “Atalanta avversaria giusta per smaltire l’euforia della Supercoppa”

Il tecnico nerazzurro: “È una sfida scudetto? Sì, assolutamente perché sono quarti e negli ultimi anni è sempre arrivata in alto. Continuano a migliorarsi. Sanchez non è una novità per me, è una risorsa importante”

È un Simone Inzaghi sorridente, quello visto in conferenza per illustrare la gara di domani contro l’Atalanta. “La Supercoppa vinta ci ha dato una grande spinta, vincere il primo trofeo davanti ai nostri tifosi è stato bellissimo. Fa però già parte del passato, sappiamo che per domani dobbiamo sbollire l’euforia perché la partita è molto complicata”.

Ritmi

—  

L’Atalanta in effetti è una delle squadre migliori degli ultimi tempi. “Gasperini e l’Atalanta fanno bene da tanti anni. Domani sarà una partita fisica, bella da vivere come è stata quella dell’andata, a ritmi altissimi. È una sfida scudetto? Sì, assolutamente perché sono quarti e negli ultimi anni è sempre arrivata in alto. Continuano a migliorarsi. Per quel che riguarda Sanchez è stato determinante, è un grandissimo giocatore e sono felice di allenarlo come tutti gli altri. Sono molto contento per lui, non penso servisse il gol dell’altra sera. Da due mesi è una grandissima risorsa. Oggi valuterò come stanno quelli che hanno giocato 120’ e devo anche valutare la gara che andremo ad affrontare”.

Precedente Allegri e una Juve provinciale. Sembra un paradosso, è la chiave del successo Successivo Inter, Inzaghi conferma: "Satriano via per giocare". L'argentino in prestito al Brest

Lascia un commento