Inter, tutto su Correa. La distanza non è ampia, ma posizioni rigide

Il Tucu in cima alla lista anche perché Thuram starà fuori due mesi. Con la Lazio dialogo difficile, l’agente dell’argentino cerca di avvicinare le parti

Pochi giorni alla fine del mercato e un attaccante ancora da prendere per l’Inter. Marotta e Ausilio stanno lavorando a due piste principali, senza trascurare alcune alternative per non farsi trovare impreparati a due passi dal gong. Nel mirino ci sono Marcus Thuram e Joaquin Correa. Peccato che il primo sabato si sia infortunato al ginocchio destro. Sospetta lesione al legamento collaterale, con stop di circa due mesi. In attesa del responso degli ultimi esami cui è stato sottoposto l’attaccante del Gladbach, questa pista si è di fatto chiusa. Anche perché sarebbe da dimostrare che, se anche l’Inter corresse il rischio di aspettare il figlio di Lillian, i tedeschi applicherebbero uno sconto.

Mediazione

—  

Ecco perché le attenzioni degli uomini mercato nerazzurri sono concentrate su Correa, elemento che Inzaghi apprezza e conosce bene. Stima ricambiata, tanto che il Tucu vuole l’Inter e la preferisce, per stessa ammissione del ds laziale Tare, all’Everton che pure potrebbe arrivare ai 35-40 milioni richiesti da Lotito. Il problema però è che dopo la vicenda Inzaghi tra i due club non c’è dialogo. E che una parte non intende scendere sotto a una certa cifra, mentre l’altra non può salire sopra a un’altra. La distanza non è enorme, diciamo sui 5 milioni, ma la rigidità delle posizioni costringe Lucci a un delicato lavoro per soddisfare il proprio assistito e portarlo a Milano.

Alternative

—  

Tutto su Correa, dunque, ma senza trascurare le alternative. Legate a giocatori in scadenza che non intendono rinnovare con i propri club o a chi ha capito che rischia di trovare poco spazio. Nella prima categoria rientrano Insigne e Belotti, nella seconda Scamacca e, all’estero, Jovic. Ma togliere il capitano, decisivo ieri contro il Venezia, al Napoli non sarebbe affatto facile, anche perché poi i campani dovrebbero avere il tempo di trovare un sostituto. Senza trascurare la non facile collocazione tattica nel progetto di Inzaghi. Intanto però il tempo stringe.

Precedente AUDIO Corona, Sarabia, Correa: le ultimissime Successivo Calciomercato Serie C, Turris: Ghislandi in prestito dall'Atalanta

Lascia un commento