Inter, summit di mercato: Inzaghi spinge per Lukaku

Giugno è mese di vacanza per i calciatori, ma non per i direttori sportivi. E solo parzialmente per gli allenatori. Mentre infatti, esauriti gli impegni con le rispettive nazionali, i giocatori dell’Inter si stanno godendo le ferie in attesa dell’inizio (anticipato) della nuova stagione, gli uomini mercato Ausilio, Baccin e Marotta, ma anche il tecnico Simone Inzaghi, sono al lavoro per pianificare il mercato.

Mercato Inter, ore cruciali per il ritorno di Lukaku

La giornata di lunedì 20 giugno è stata allora cruciale perché nella sede di Viale della Liberazione si è tenuto un summit alla presenza del suddetto stato maggiore nerazzurro che si occupa di mercato, ma anche di Inzaghi, che ha temporaneamente interrotto le vacanze per seguire da vicino le ore cruciali delle trattative per Romelu Lukaku e Paulo Dybala. A dare al vertice ulteriori “crismi” di ufficialità è stata la presenza del presidente Steven Zhang, al quale spetterà ovviamente l’ultima parola in materia di investimenti da effettuare.

Inter, la nuova formazione con Dybala e Lukaku: super squadra per Inzaghi

Guarda la gallery

Inter, la nuova formazione con Dybala e Lukaku: super squadra per Inzaghi

L’Inter, Lukaku e quel sorriso di Inzaghi…

Entrato in sede verso le ore 16, Inzaghi è uscito circa quattro ore dopo, senza rilasciare dichiarazioni ai cronisti presenti, ma lasciandosi scappare un significativo sorriso dopo aver udito il nome dell’attaccante belga. Durante il lungo incontro Marotta e i suoi collaboratori hanno informato Inzaghi sulle ultime novità relative alla non facile trattativa con il Chelsea per riportare a Milano l’attaccante belga: secondo quanto riportato da ‘Sky Sport’ l’allenatore dell’Inter ha fornito il proprio consenso all’ipotesi di riavere in rosa Lukaku, spingendo anzi la società a fare l’ultimo sforzo per accontentare i Blues. Da qui la nuova proposta che sta per essere recapitata ai londinesi per il prestito oneroso: 7 milioni più bonus, più ovviamente l’intero ingaggio a carico dell’Inter.

Inter, Marotta frena su Lukaku: "Non sarà oggi il giorno dell'annuncio"

Guarda il video

Inter, Marotta frena su Lukaku: “Non sarà oggi il giorno dell’annuncio”

L’Inter e la cessione illustre: tutti gli indizi portano a Skriniar

Potrebbe essere questa la chiave giusta per chiudere entro pochi giorni un affare destinato a dare una svolta in tutti i sensi all’estate nerazzurra, imponendo sacrifici importanti, almeno in termini numerici, anche in attacco, sebbene lo stesso Marotta abbia anticipato che la cessione illustre a cui l’Inter sarà costretta per motivi di bilancio dovrebbe riguardare la difesa. Inzaghi, che ha lavorato proficuamente con Lukaku nella prima parte del ritiro della scorsa stagione prima dell’improvviso addio del belga, non vede l’ora di tornare ad allenare Big Rom, l’Inter punta a chiudere entro il 30 giugno per poter fruire dei vantaggi del Decreto Crescita.

Precedente Il Grosseto si affida al top manager Cinelli: progetto triennale per tornare in Serie B Successivo Cagliari, in ritiro dal 3 luglio ad Assemini

Lascia un commento