Inter, l’ex Roy Hodgson smette di allenare al termine della stagione

Roy Hodgson si ritira, questa volta per davvero. Dopo la decisione di accettare a gennaio la panchina del Watford, l’ex ct della Nazionale svizzera ed ex tecnico dell’Inter ha deciso di smettere di allenare al termine della stagione. L’allenatore britannico vuole dedicare più tempo alla famiglia e al tempo libero dopo oltre 45 anni di panchine.

“La classifica dei 100 migliori allenatori di sempre”

Guarda la gallery

“La classifica dei 100 migliori allenatori di sempre”

Roy Hodgson dice basta: “Mi sono guadagnato la pensione”

Ho davvero apprezzato il mestiere di allenatore, ma il mondo di oggi è diventato molto esigente“, ha detto Hodgson a Sky Sports Uk. “Col Watford fu subito chiaro che sarebbe stato un impegno a breve termine fino alla fine della stagione – ha continuato -. Sono rientrato dalla pensione per accettare il lavoro. Ora questo lavoro sfortunatamente sta finendo. Non penso di dover mettere ancora il mio nome in un’avventura in Premier League. Penso di essermi guadagnato il diritto di fare un passo indietro e godermi un po’ di tempo libero stando insieme a mia moglie e mio figlio”.

Roy Hodgson: una carriera infinita

La carriera del tecnico britannico è iniziata sul finire degli anni 70, con l’esperienza all’Halmstad in Svezia. Da allora Hodgson non si è più fermato, e negli anni ha guidato tra i tanti club Bristol City, Malmoe, Neuchatel Xamax, Inter, Blackburn, Udinese, Fulham, Liverpool, WBA, Cystal Palace, Watford, oltre alle Nazionali di Svizzera, Emirati Arabi Uniti, Finlandia, Inghilterra. Allenò i nerazzurri nel biennio 1995-1997 e nel 1999.

Precedente Manchester City, Guardiola incredulo: "Sconfitti dalla loro Storia" Successivo Napoli, Lobotka al lavoro: vuole esserci contro il Torino

Lascia un commento