Inter, Inzaghi: “La Lazio è stata la mia vita. Vittoria particolare”

MILANO – Il tecnico dell’Inter, Simone Inzaghi, si è presentato ai microfoni di DAZN al termine del match vinto contro la Lazio: “Volevamo rientrare con una vittoria e non era semplice perchè incontravamo una squadra con qualità che ha tenuto bene il campo. Nonostante la partita di giovedì fisicamente sono rimasti sempre sul pezzo. Per quanto riguarda i numeri la vittoria è meritata. Adesso mercoledì abbiamo una finale da giocare nel migliore dei modi nel nostro stadio. Ho la fortuna di avere dei giocatori importanti. Hanno giocato anche D’Ambrosio e Dimarco da braccetti facendo gol. Sono contento per la vittoria e dobbiamo continuare così perchè oggi tutte le nostre antagoniste hanno vinto. Non c’è tempo per fermarsi a pensare. Era un rientro contro una squadra che poteva essere più in palla di noi avendo giocato tre giorni fa. La partecipazione di tutti per me è motivo di grande orgoglio“.

Lazio, Immobile non ti basta: festa Inter per 2-1

Guarda la gallery

Lazio, Immobile non ti basta: festa Inter per 2-1

Inzaghi: “Sanchez è una risorsa. Gagliardini migliore in campo”

Vidal contro il Torino e Gagliardini oggi sono stati i migliori in campo, giocatori che non giocano spesso e si sono fatti trovare pronti. Per Lautaro pendeva la diffida ma ha fatto una grande partita così come Sanchez. Avevo la fortuna di avere in panchina Dzeko e Correa che sono entrati bene. Dopo la sconfitta di Roma non sentivo che lo Scudetto poteva buttarlo via solo l’Inter, adesso sì. Questo per noi dev’essere uno stimolo a migliorare. Quando sono arrivato non ho avuto Sanchez per il primo mese e mezzo. Quando si è sistemato è rientrato in campo e in tutti gli allenamenti cercava di convincermi. Per noi è una grande risorsa, ho quattro attaccanti forti e di volta in volta devo fare delle scelte“. Sull’esultanza veloce a fine partita: “La Lazio è stata la mia vita. E’ normale che non sia una vittoria come le altre. Per quello che mi sta dando l’Inter è una vittoria che volevo con tutte le mie forze“. 

Precedente Salernitana, Colantuono: "Complimenti alla squadra: superati momenti difficili" Successivo Roma-Juve, Szczesny: “Ho fatto di tutto per non parare il rigore”

Lascia un commento