Inter, Inzaghi: “Dimarco resta con noi. Serve un esterno a destra”

Prima uscita stagionale per l’Inter di Simone Inzaghi, che ha battuto il Lugano ai calci di rigore dopo il 2-2 nei 90′. I nerazzurri, sotto di due gol, hanno mostrato carattere e sono riusciti a rimetterla in piedi grazie ai gol di D’Ambrosio, nel finale del primo tempo, e del giovane uruguaiano Satriano. Soddisfatto di quanto visto in campo Inzaghi commenta: Siamo andati molto bene, adesso fare dei nomi mi risulta difficile. Sono tutti ragazzi seri”.

Inter di rigore: battuto il Lugano alla prima di Inzaghi

Guarda la gallery

Inter di rigore: battuto il Lugano alla prima di Inzaghi

Inzaghi blinda Dimarco

Soffermandosi poi sulla prestazione di Dimarco continua: “Sta facendo molto bene in questi otto giorni e penso proprio che rimarrà con noi perché se lo è meritato per quello che ha fatto negli ultimi due anni a Verona e in questo primi giorni di preparazione. Satriano è un ragazzo giovane e ha tanta voglia di imparare – continua Inzaghi –. Domani arriverà De Vrij, dopodomani Brozovic, un po’ alla volta dobbiamo inserire i nuovi con tanta pazienza e tanto lavoro. Sappiamo che quest’anno abbiamo qualcosa di importante, ma siamo molto contenti del lavoro che stiamo facendo. Con la società stiamo lavorando nel migliore dei modi e il 22 agosto ci faremo trovare nella migliore delle condizioni. Quel giorno sarebbe bellissimo festeggiare l’inizio del campionato con i nostri tifosi che accolgono i campioni d’italia, dopo un periodo così difficile: il loro affetto, come dimostrato stasera, è importantissimo. I Primavera? Ci stanno dando una grande mano e grande disponibilità, sapevo di avere ragazzi pronti perché il Settore Giovanile nerazzurro è importante. Devono continuare così, ci dovranno aiutare fino ad agosto inoltrato”. Il nuovo tecnico dell’Inter, a proposito di mercato commenta: “Sappiamo che dobbiamo intervenire sulla fascia destra, il mercato è lungo e aspetto con fiducia che succeda qualcosa”

Inter, le parole di Ranocchia

A trasformare il rigore decisivo nella lotteria dei rigori è stato capitan Ranocchia (Handanovic aveva già lasciato il posto a Radu, che ha neutralizzato due tiri dagli 11 metri), che al triplice fischia ha commentato così la prima uscita dei nerazzurri: “Un buon test, è importante avere vinto. Abbiamo cercato di fare il massimo, stiamo caricando molto e non si può dare più di tanto in questo momento. Stiamo cercando di capire i nuovi concetti del mister. Mancano ancora tantissimi giocatori, il mister è bravo: ci stiamo dedicando tutti al meglio per farci trovare pronti quando inizierà il campionato”.

Obiettivo Inter: Nahitan Nandez

Guarda il video

Obiettivo Inter: Nahitan Nandez

Precedente Roma, Xhaka in stallo: ecco cosa manca Successivo Diretta Roma-Ternana ore 18: le probabili formazioni

Lascia un commento