Inter, il dramma di Radu: le lacrime e gli abbracci dei compagni

Usare termini iperbolici legati al calcio sarà anche esagerato, in particolare in tempi di guerra, ma ciò che ha vissuto Ionut Radu durante Bologna-Inter ha tutti i crismi del dramma. Sportivo, professionale e umano.

Bologna-Inter, l’errore di Radu inguaia i nerazzurri

Sostanzialmente poco impegnato per 80 minuti, incolpevole sulla rete di Arnautovic, il portiere rumeno dell’Inter, in campo dall’inizio a Bologna per l’infortunio muscolare subito da Handanovic, è incappato nell’incredibile svarione che può cambiare la storia del campionato di Serie A 2021-’22 e le prospettive dei nerazzurri. Magari la carriera del diretto interessato no, perché a 24 anni il tempo di rifarsi, e le qualità per farlo, ci saranno.

Bologna-Inter, la clamorosa papera di Radu: la fotosequenza

Guarda la gallery

Bologna-Inter, la clamorosa papera di Radu: la fotosequenza

Incubo Radu, l’errore e il pianto

Ma sul momento fa male, talmente male da non poter impedire alle lacrime di scorrere sul viso. Subito dopo il clamoroso liscio sul retropassaggio di Gagliardini, che ha offerto a Nicola Sansone il più comodo degli assist, il mondo è caduto addosso all’ex portiere di Avellino e Genoa. Prima gli ultimi minuti vissuti con gli occhi sbarrati a sperare quantomeno nel gol del pareggio, in un regalo dei compagni di squadra che potesse almeno in parte toglierlo dai riflettori. Poi, al triplice fischio di Doveri, il pianto.

Radu, errore fatale per l'Inter: le lacrime del portiere a fine partita

Guarda la gallery

Radu, errore fatale per l’Inter: le lacrime del portiere a fine partita

Inter, i giocatori proteggono Radu all’uscita dal campo

Le immagini di ‘Sky Sport’ hanno impietosamente ripreso Radu lasciare il campo con il volto tra le mani, ma anche protetto dal resto della squadra. Dal terzo portiere Alex Cordaz fino a Alessandro Bastoni e a Denzel Dumfries, che ha provato addirittura a frapporsi alle telecamere per impedire che queste indugiassero sulla sofferenza di Radu, lo spogliatoio nerazzurro ha fatto immediatamente quadrato attorno al rumeno, prima che nelle interviste post gara ci pensasse Simone Inzaghi. Rialzare la testa non sarà semplice, da domenica a Udine Radu dovrebbe tornare in panchina e in ogni caso il divorzio dall’Inter a fine stagione era scritto. Farlo con uno scudetto sul petto, però, da mercoledì sera avrebbe un sapore bendiverso.

Bologna-Inter: i numeri del match

Guarda il video

Bologna-Inter: i numeri del match

Precedente West Ham-Eintracht, il pronostico del match Successivo Bologna, De Leo: "Battere l'Inter ha fatto commuovere Mihajlovic"

Lascia un commento