Inter-Genoa 2-1: Asllani e Sanchez portano Inzaghi a +15 sulla Juve

MILANO – Sulla maglia dell’Inter, oggi con le tartarughe ninja, si cuce un altro pezzo di scudetto, sempre più vicino. La corazzata di Simone Inzaghi piega anche il Genoa, 2-1 con gol di Asllani e Sanchez (su rigore contestato) e +15 sulla Juventus seconda (72 a 57). Non c’è storia: per i nerazzurri è la nona vittoria di fila in campionato, la dodicesima consecutiva nel 2024 tra coppe (3) e campionato (9). Soltanto l’Inter può fermare l’Inter. 

Proteste sul rigore dell’Inter

Dopo una super parata di Sommer sul colpo di testa di Retegui, con un paio di affondi decisivi l’Inter mette in discesa la partita e chiude il primo tempo sul 2-0. Al 30′ la lunga lista dei marcatori stagionali nerazzurri si allunga e annovera anche Asllani, bravo ad inserirsi sul filtrante di Sanchez e a battere Martinez sotto la traversa. Al 38′ l’intervento in scivolata di Frendrup devia il pallone e poi mette giù Barella in area, per Ayroldi è rigore sia live sia dopo il check al Var, con buona pace delle proteste del Genoa. Dal dischetto Sanchez non sbaglia e raddoppia.

Vasquez illude il Genoa

Nella ripresa il Genoa ci prova e riesce ad accorciare al 54′ con il sinistro al volo di Vasquez: è l’episodio che riaccende la partita e mette in apprensione l’Inter. Da qui in poi la squadra di Gilardino, soprattutto grazie agli ingressi di Vitinha e Spence, attacca e non si risparmia, e l’Inter soffre. Il muro nerazzurro però regge e difende la vittoria, facendo tirare un sospiro di sollievo a Inzaghi, che vola verso il suo primo scudetto da allenatore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Premier, Arsenal esagerato nel monday night: fa sei gol allo Sheffield Successivo Scelta fatta in panchina: Thiago Motta, destinazione a sorpresa