Inter-Fiorentina, Inzaghi ha bisogno della svolta Lukaku

MILANO – Ora o mai più. Ancora 11 giornate di campionato, più almeno (la speranza è che siano di più ovviamente) altre 4 gare tra Champions e Coppa Italia: la stagione di Lukaku deve svoltare adesso, oppure rischia di tramutarsi in un flop. Sarà un aprile di fuoco per l’Inter, che si gioca tutto o quasi. E allora Big Rom non può che essere il volto di copertina. Finora, infatti, non ha inciso come tutti si aspettavano. Vero è che è stato fermo a lungo per infortunio, ma ormai è guarito da tempo e comunque ancora non è riuscito a sprigionare tutta la sua potenza. I dubbi attorno al suo futuro, insomma, non mancano. Tuttavia, ha ancora la possibilità di prendere in mano il suo destino e di guadagnarsi la conferma in nerazzurro. Che è il suo massimo desiderio. 

Inzaghi moltiplica l’Inter per due

Sull’onda del Belgio

Come premesso, dipenderà da ciò che accadrà nelle prossime settimane. A cominciare dal match di questa sera con la Fiorentina, prima tappa del tour de force nerazzurro. Lukaku ci arriva sull’onda dei 4 gol segnati con la maglia del Belgio: 3 rifilati alla Svezia e uno alla Germania. Logico aspettarsi che si ripeta pure con l’Inter. Anche qualche settimana fa, però, aveva illuso dopo le due prodezze consecutive con Udinese e Porto. Sembrava sul punto di spiccare il volo, invece si è di nuovo fermato. Stavolta non se lo può proprio permettere…

Magia da riaccendere

Nei suoi primi due anni in nerazzurro si era spesso portato sulle spalle la squadra. Ma quell’Inter era costruita sulle sue qualità e caratteristiche: il primo obiettivo, insomma, era metterlo nelle condizioni ideali per fare male all’avversario. Non è così oggi. Ed è cambiata perché lui, nel frattempo, aveva scelto di andarsene al Chelsea. Poi ha capito di aver sbagliato. Solo che, una volta tornato a Milano, la magia di un tempo non solo non si è riaccesa, ma resta nascosta tra le braci. Che il tempo sta facendo raffreddare. La Fiorentina, in questo senso, può regalare una nuova scintilla. Di sicuro Big Rom è l’attaccante nelle migliori condizioni tra quelli a disposizione di Inzaghi.

Tocca al Tucu?

Tanto da non essere scontato che al suo fianco giochi Lautaro. Inzaghi, infatti, ha la tentazione di lanciare Correa, che in queste due settimane di pausa è rimasto alla Pinetina ad allenarsi. Il Toro, invece, è rientrato soltanto mercoledì sera dall’altra parte del mondo e si è presentato alla Pinetina giovedì. Insomma, normale che sia un po’ affaticato. E, peraltro, alla sosta era arrivato cotto. Così, visto che martedì ci sarà la Juventus (Coppa Italia), contro la Fiorentina potrebbe anche cominciare in panchina. Del resto, per questo finale di stagione sarà molto importante gestire le forze.

Ahi Inter, Calhanoglu salta Juve e Benfica

Guarda il video

Ahi Inter, Calhanoglu salta Juve e Benfica

Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Inter-Fiorentina, Cabral: caccia al 13 per sognare in Viola Successivo Juve, Allegri con il doppio centravanti: Vlahovic e Kean insieme