Inter, Eriksen favorito su Vidal. Milan: più Leao che Rebic. Napoli, k.o. anche Politano

Arturo prova il recupero, ma Conte potrebbe confermare il danese. Emergenza totale per Gattuso, Fonseca a Benevento deve reinventare la difesa

19 febbraio – Milano

Dopo la parentesi dedicata alla Champions e all’Europa League, oggi torna in campo la serie A con due anticipi. Domani in programma tre partite, domenica sono quattro le sfide previste col derby di Milano, che si giocherà alle 15. Chiude il programma Juve-Crotone, posticipo del lunedì. Le ultime dai campi:

FIORENTINA-SPEZIA (oggi, ore 18.30)

—  

Fiorentina: molto improbabile il recupero di Ribery, sarà Kouame ad affiancare Vlahovic. Martinez Quarta in vantaggio su Igor, a destra possibile conferma per Venuti. Castrovilli vive un periodo opaco e può andare in panchina a vantaggio di Pulgar.
Spezia: Italiano sarà costretto a ritoccare l’undici che ha battuto il Milan per le squalifiche di Erlic e Bastoni. Spazio a Chabot e Marchizza. Agudelo ormai intoccabile da centravanti, anche perché Nzola non è stato convocato e Piccoli è lontano dal top.

CAGLIARI-TORINO (oggi, ore 20.45)

—  

Cagliari: Deiola e Duncan a pieno ritmo, ma Di Francesco potrebbe confermare la squadra vista contro l’Atalanta con Ceppitelli (favorito su Walukiewicz) e Rugani accanto a Godin. Simeone in vantaggio su Pavoletti in attacco, non ce la fa Sottil.
Torino: Singo dovrebbe giocare anche a Cagliari con Vojvoda in panchina. Sanabria sempre alle prese con il covid, dovrebbe essere ancora Zaza il partner di Belotti. In mezzo Mandragora, Lukic e Rincon.

LAZIO-SAMPDORIA (domani, ore 15)

—  

Lazio: problemi in difesa per Inzaghi, che ha Hoedt squalificato e Radu alle prese con problemi muscolari. Gli unici tre giocatori di ruolo disponibili sono Patric, Acerbi e Musacchio. Sulle fasce Marusic e Lulic vista la squalifica di Lazzari, davanti c’è Muriqi con Immobile.
Sampdoria: ampia scelta per Ranieri, che in attacco ritrova anche Gabbiadini e ha grande abbondanza. A destra torna Candreva dal 1’, ballottaggio Damsgaard-Jankto a sinistra. Più Silva di Ekdal in regia, Yoshida in vantaggio su Tonelli in difesa.

GENOA-VERONA (domani, ore 18)

—  

Genoa: non recupera Criscito, che si è infortunato alla caviglia a Torino. Goldaniga pronto per giocare dal 1’. Torna Badelj dalla squalifica, in attacco Shomodurov favorito su Pandev e Pjaca per affiancare Destro.
Verona: Juric perde per squalifica il suo uomo più in forma, Dimarco, ma ritrova Faraoni con Lazovic che andrà a sinistra. Con Kalinic, Salcedo e Colley k.o., Lasagna sicuro titolare davanti a Barak e Zaccagni.

SASSUOLO-BOLOGNA (domani, ore 20.45)

—  

Sassuolo: riecco Ferrari dopo la squalifica, che potrebbe essere affiancato da Chiriches. Improbabile il recupero di Boga: Traore e Defrel si giocano una maglia. Completano l’attacco gli inamovibili Berardi, Djuricic e Caputo.
Bologna: Skov Olsen non sta andando male, ma potrebbe tornare Orsolini a destra. Dal mazzo di Mihajlovic stavolta potrebbe spuntare Poli per affiancare Schouten in mezzo. Barrow ancora centravanti con Sansone a sinistra.

PARMA-UDINESE (domenica, ore 12.30)

—  

Parma: Osorio è uscito acciaccato dalla partita di Verona ma può recuperare. Resta aperto il ballottaggio con Bani e Bruno Alves. A centrocampo Grassi, Sohm e Brugman in lizza per un posto accanto a Kucka e Kurtic. In attacco il tridente dovrebbe essere composto da Mihaila, Cornelius e Gervinho.
Udinese: niente da fare per Pereyra, quindi non cambia il centrocampo con Walace, Arslan e De Paul. In avanti Llorente e Deulofeu, anche se Okaka e Nestorovski appaiono in crescita. In difesa possibile il rientro di Becao a scapito di Bonifazi.

MILAN-INTER (domenica, ore 15)

—  

Milan: Pioli paga dazio nel 2-2 a Belgrado in Europa League, con lo stop per infortunio di Bennacer. Vista la natura muscolare del problema, pare difficile un recupero: pronto Tonali. In difesa Kjaer accanto a Romagnoli e Leao favorito su Rebic a sinistra.
Inter: tutto ruota intorno a Vidal. Anche ieri il cileno ha lavorato a parte, ma aumentando i carichi di lavoro. Cresce l’ottimismo su un suo recupero per il derby, ma potrebbe essere confermato Eriksen dal 1’. Per il resto nessuna sorpresa in vista. Piccolo affaticamento per Sensi.

ATALANTA-NAPOLI (domenica, ore 18)

—  

Atalanta: Gasperini non è fanatico del turnover, ma è possibile che in vista del Real possa far rifiatare Freuler e Djimsiti, con in campo Palomino e Malinovskyi e conseguente arretramento di Pessina accanto a De Roon. Maehle e Gosens sulle fasce, rientra dalla squalifica Toloi.
Napoli: incredibile sequenza di infortuni per Gattuso, che nella partita di Europa League ha perso anche Politano per un colpo al costato. Non recupera nemmeno Demme. Scelte più che mai obbligate, col rientro di Fabian Ruiz in mezzo e Lobotka unica arma in una panchina di ragazzini.

BENEVENTO-ROMA (domenica, ore 20.45)

—  

Benevento: Barba, uscito per infortunio a Bologna, può recuperare. Ionita e Improta si candidano al rientro dal 1’ dopo la squalifica ma dovrebbero giocare Hetemaj e Iago Falque, con Caprari e Lapadula a completare il trio d’attacco.
Roma: la comoda vittoria in Europa League è costata cara a Fonseca, che perde Cristante e Ibanez, usciti infortunati col Braga. Difficile il loro rientro a Benevento, Fonseca lavorerà per la sostituzione visto che non avrà neppure Smalling e Kumbulla. Possibile una linea a tre con Mancini, il ripescato Fazio e Spinazzola, mentre Bruno Peres coprirebbe la fascia sinistra. Ballottaggio in avanti tra Borja Mayoral e Dzeko.

JUVENTUS-CROTONE (lunedì, ore 20.45)

—  

Juventus: archiviata la Champions con la sconfitta di misura in Portogallo, Pirlo farà qualche cambio in una partita sulla carta piuttosto agevole. Dybala potrebbe giocare uno spezzone, Demiral e Fagioli si candidano per difesa e centrocampo (dove sono out Rabiot e Arthur). Si ferma nuovamente Chiellini, fuori un paio di settimane. Improbabile al momento che CR7 possa riposare: al suo fianco uno tra Kulusevski e Morata.
Crotone: Stroppa pensa al 4-3-3 con il tridente Messias-Di Carmine-Ounas, mentre non recupera Benali. In mezzo al campo possibile il rilancio di Cigarini e l’avanzamento di Reca insieme al recuperato Molina.

Precedente Stramaccioni: "Inter favorita anche per lo scudetto. Ma occhio a Ibra l'alieno" Successivo Milan, Hauge: "Possiamo battere chiunque. Ibra? Mi piace chi scherza..."

Lascia un commento