Inter-Empoli, perché il Var non è intervenuto sul contatto Bandinelli-Barella

Quattro reti, due rigori invocati e un gol annullato. Il primo tempo di Inter-Empoli è stato ricco di episodi arbitrali controversi e di interventi del Var. Al duplice fischio dell’arbitro Manganiello i giocatori di entrambe le squadre sono rientrati negli spogliatoi con recriminazioni legate alle decisioni dell’arbitro centrale, degli assistenti e dei due arbitri presenti in sala Var, Banti e Zurfelli.

Inter-Empoli, il gol annullato a Zurkowski

Le prime proteste sono arrivate dall’Empoli per l’annullamento del gol del 2-0 a Zurkowski al 10’: in vantaggio già al 5′ grazie all’ex Pinamonti i toscani avrebbero poi trovato il raddoppio con Asllani al 28′, ma prima il centrocampista polacco si è visto annullare un gol per fuorigioco proprio del centravanti, autore dell’assist. L’azione è controversa: sul tiro di Stulac c’è infatti stata una deviazione di Perisic, dopo la quale la palla è arrivata a Pinamonti, che si trovava in fuorigioco: rete annullata perché quella di Perisic non viene considerata una giocata.

Uno scatenato Sanchez carica l'Inter per la rimonta scudetto

Guarda la gallery

Uno scatenato Sanchez carica l’Inter per la rimonta scudetto

Inter-Empoli, furia nerazzurra con arbitro e Var per i rigori non concessi

Poi, i due rigori invocati dall’Inter. Al 23’ Manganiello concede il penalty ai nerazzurri, salvo poi revocarlo dopo on field review perché l’intervento di Parisi in scivolata su Barella in piena area è rischioso, ma sul pallone. Dieci minuti dopo invece ecco l’azione più discussa: un cross di Perisic dalla sinistra pesca Barella a pochi metri dalla linea di porta dell’Empoli, con Vicario battuto, ma il centrocampista finisce a terra lamentando una spinta di Bandinelli. L’arbitro fa proseguire salvo venire poi accerchiato dai giocatori dell’Inter furibondi per la mancata assegnazione del rigore: il Var non è potuto intervenire trattandosi di una spinta la cui entità appartiene alla discrezionalità dell’arbitro, ma si tratta comunque di un episodio borderline dal momento che si trattava di una potenziale occasione da rete e quindi da potenziale cartellino rosso per il centrocampista dell’Empoli.

Lady Lautaro, i segreti del fisico da urlo sono nel duro allenamento

Guarda il video

Lady Lautaro, i segreti del fisico da urlo sono nel duro allenamento

Var, silent check sui gol dell’Inter

Nessun intervento del Var, infine, sui due gol dell’Inter: Dimarco scatta in posizione regolare prima di far partire il cross deviato nella propria porta da Romagnoli, mentre al 45’ sul gol di Lautaro nuovo contatto tra Barella e Asllani, Manganiello lascia giocare e il silent check del Var dà ragione al fischietto di Pinerolo.

Precedente Dybala, quale ruolo nel rush finale? Dipende da Allegri, ma anche dall’Inter… Successivo Torino-Napoli: quote, pronostico e statistiche

Lascia un commento