Inter, ecco perché l’azionariato popolare è affascinante ma improbabile

Gli esempi di Bundesliga e Liga non sono assimilabili (e certi modelli sono comunque in crisi). Ma sarebbe prezioso coinvolgere i tifosi nelle scelte del club. Un modo c’è

Non c’è dubbio che l’azionariato popolare sia la forma più elevata di partecipazione dei tifosi alla vita e alle scelte delle società di calcio. Ma fra il dire e il fare c’è di mezzo un mare di problematiche e di guai. Un viluppo di regole e di buchi di bilancio che rendono l’iniziativa dei tifosi celebri dell’Inter, capitanati dal professor Cottarelli, tanto sentimentalmente intrigante quanto realisticamente improbabile.

Precedente Europei, la guida ai quarti di finale: Spagna e Inghilterra favorite, e Belgio-Italia... Successivo Roma, stretta per Xhaka: lui vuole solo Mourinho

Lascia un commento