Inter, cassa De Vrij e rebus difesa. E Correa spina nel fianco del bilancio

De Vrij in uscita? Cosa cambia

Il difensore mancino arriverà a prescindere, ma l’Inter nelle prossime settimane potrebbe ritrovarsi nella situazione di dover cercare anche un altro difensore, questa volta centrale, da affiancare ad Acerbi. Sta infatti valutando il suo futuro Stefan De Vrij. L’olandese, reduce da una buona stagione in nerazzurro e un Europeo da titolare, a 32 anni starebbe ragionando su un’esperienza diversa. Da una parte la voglia di giocare da titolare con continuità, cosa che all’Inter, con l’avvento di Acerbi, non è stata più garantita nelle ultime due annate; dall’altra la possibilità di andare a monetizzare l’ultimo contratto importante della carriera in Arabia.

Nei mesi scorsi su De Vrij c’era stato un interesse del Psv, ma adesso è l’Al Ittihad – in attesa di capire se sarà Pioli l’allenatore – ad averlo messo nel mirino. De Vrij per l’Inter è un punto fermo, ma al tempo stesso, col contratto in scadenza nel 2025, chiaramente, non si opporrebbe a una partenza di fronte a una buona offerta. L’Inter valuta De Vrij intorno ai 15 milioni, cifra che dall’Arabia non avrebbero difficoltà a mettere sul piatto, mentre il Psv – o un altro club olandese – potrebbe forse spingersi intorno ai 10, quota che a Milano valuterebbero comunque con attenzione.

Inter, ipotesi Bijol e opzione Danso

In caso di partenza, l’Inter ha già individuato da mesi un profilo ideale per il ruolo di “back-up” di Acerbi, ovvero il 25enne sloveno Jaka Bijol dell’Udinese. Il centrale è abituato a giocare a tre e conosce bene la Serie A. E’ nel mirino di Bologna e Fiorentina, ma ovviamente se l’Inter entrasse in scena, sarebbe difficile dire di no. Costo? Circa 15 milioni, somma che l’Inter potrebbe investire senza problemi, pensando all’incasso per De Vrij.  Servirebbe invece un’offerta diversa, più articolata, per arrivare a un obiettivo diverso, di maggiore spessore come Kevin Danso, 25enne nazionale austriaco del Lens, valutato non meno di 35 milioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Frenata Pioli: l’Al-Ittihad può saltare Successivo Coppa America, Brasile ko ai rigori: passa l'Uruguay

Lascia un commento