Inter, caccia allo scudetto: quanti punti mancano ai nerazzurri per festeggiare

MILANO – L’Inter mette nel mirino lo scudetto. Reduci dal successo contro l’Empoli a San Siro, i nerazzurri conservano i 14 punti di vantaggio sul Milan secondo in classifica e la strada che porta al 20° tricolore della loro storia, quello della seconda stella, si fa sempre più nitida. Quanti punti mancano ai nerazzurri per laurearsi campioni d’Italia?

Inter, lo scudetto si avvicina: i dettagli

Al termine del campionato mancano 8 giornate, con i rossoneri (65 punti) all’inseguimento dei nerazzurri, primi a quota 79. La squadra di Pioli, vincendo tutte le sue partite da qui a fine stagione, potrebbe arrivare massimo a 89. All’Inter mancano quindi 11 punti per laurearsi campione d’Italia. Quando potrebbe arrivare la matematica certezza? Sulla strada di Simone Inzaghi ci saranno Udinese, Cagliari e poi proprio il Milan, in un inedito lunedì sera (per la prima volta nella storia) che potrebbe voler dire tricolore. La possibilità che si possa festeggiare contro i cugini è concreta, ma dipende anche dal rispettivo passo delle due squadre: se i risultati di Inter e Milan fossero gli stessi da qui al 22 aprile, data del derby, Inzaghi conquisterebbe lo scudetto vincendo la stracittadina con il Milan. In quel caso i nerazzurri diventerebbero campioni d’Italia con 5 giornate d’anticipo, proprio come successo in tempi più recenti a Napoli (2022/23), Juve (2018/19) e alla stessa Inter (2006/07). I 6 turni d’anticipo sarebbero un record assoluto, ma l’Inter per riuscirci deve vincere le prossime due partite e augurarsi dei passi falsi da parte del Milan, che prima del derby incontrerà Lecce a San Siro e Sassuolo a Reggio Emilia: nel mezzo, la doppia sfida di Europa League contro la Roma. Ai fini della certezza matematica, eventualmente, non sarebbe da escludere del tutto nemmeno la Juve, per il momento terza (59 punti) dopo la sconfitta dell’Olimpico contro la Lazio e staccata di 20 lunghezze dalla vetta.

Inter campione d’Italia, tutti gli scenari

Qualora l’Inter non chiudesse la pratica prima, per festeggiare nel derby potrebbe aver bisogno di una vittoria o almeno di un pareggio, mentre il Milan per evitare lo ‘smacco’ temuto dai tifosi rossoneri, dovrebbe portarsi almeno a 12 punti di distanza dai nerazzurri, considerando che poi mancherebbero ancora 5 giornate da disputare. E dopo il derby di Milano, tra l’altro, a Torino andrà in scena Juve-Milan con l’Inter impegnata in casa contro il Torino: anche questo è uno scenario concreto. L’unica certezza al momento è che Lautaro e compagni, vincendo tutte le otto partite che rimangono, possono arrivare al massimo a 103 punti e alzare di una lunghezza l’asticella rispetto al record fissato dalla Juve di Conte nella stagione 2013/2014. Servirebbero 9 vittorie su 9, anche se sembra meno complicato il ‘sorpasso’ al primato nerazzurro di 97 punti dell’annata 2006/07 con Mancini in panchina. Da qui alla fine servono però almeno 7 successi e un pareggio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Roma, Angelino: "Brutta partita a Lecce. Ora testa al derby: vogliamo vincerlo" Successivo Assurdo Ronaldo, va all'asta il letto dove ha dormito prima di Slovenia-Portogallo!

Lascia un commento