Inter: Bastoni e Dumfries tornano ad allenarsi in gruppo, per Barella lavoro specifico

Seduta mattutina con il gruppo quasi al completo, con tanto di fotografia con la Supercoppa Italiana: verso la convocazione anche Stabile e Stankovic

Matteo Nava

25 gennaio 2024 (modifica alle 19:06) – MILANO

L’Arabia Saudita è ormai un piacevole ricordo e ad Appiano Gentile l’Inter ha già cominciato da due giorni a preparare la delicatissima trasferta in casa della Fiorentina. Non soltanto i nerazzurri andranno all’Artemio Franchi a sfidare una formazione imprevedibile, ma lo faranno senza due squalificati di primo piano: Nicolò Barella e Hakan Calhanoglu. Per il primo, dopo un periodo di intensi sforzi tra Serie A e Supercoppa Italiana, lo staff ha peraltro preparato un lavoro specifico orientato sul big match di domenica 4 febbraio contro la Juventus. Uno sforzo minore, insomma, per trasformare il malus della squalifica in un’occasione di lavoro a medio termine verso l’impegno successivo.

gli altri

—  

A differenza della seduta del martedì, nel gruppo di lavoro agli ordini di Simone Inzaghi (con il trofeo della Supercoppa Italiana presente al centro sportivo) c’erano sia Alessandro Bastoni che Denzel Dumfries: il primo aveva ripreso alla Pinetina con un lavoro individuale per riprendersi dall’affaticamento muscolare sofferto a Riad (saltando la finale contro il Napoli), il secondo non aveva partecipato all’allenamento del giorno precedente chiedendo un permesso per motivi personali. Per entrambi, però, si può ipotizzare un impiego limitato contro la Fiorentina, magari dalla panchina: Inzaghi non ha nessuna intenzione di rischiare calciatori titolari a una settimana dallo scontro diretto in vetta al campionato. Per le molte assenze, paiono invece scontate le convocazioni di Giacomo Stabile e Aleksandar Stankovic, già presenti ed esultanti in Arabia Saudita.

la formazione

—  

Ancora due giorni pieni attendono l’Inter prima della partenza per Firenze: nonostante la già evidenziata importanza della partita successiva, però, Inzaghi non ha intenzione di rischiare alcunché contro la Fiorentina. Già il centrocampo sarà appunto rimaneggiato con Kristjan Asllani in regia e la coppia di mezzali Davide Frattesi-Henrikh Mkhitaryan. I favoriti in fascia sono Matteo Darmian e Federico Dimarco, mentre in attacco non dovrebbero esserci dubbi per Marcus Thuram e Lautaro Martinez. Davanti a Yann Sommer è infine probabile che le maglie da titolari spettino a Benjamin Pavard, Stefan De Vrij e Francesco Acerbi.

Precedente Difende, attacca, passa: Pavard vale per tre Successivo Inter e lotta alla Sla: "Una risata è come un gol di Lautaro"