Insulti razzisti a Ibrahimovic dagli spalti e sui social: la Stella Rossa si scusa

A Zlatan, durante il match di Europa League, è stato rivolto il termine “balija”, un’offesa discriminatoria utilizzata dai serbi nei confronti dei bosniaci

Insulti a sfondo razzista diretti a Zlatan Ibrahimovic nel match di Europa League a Belgrado. Con la “conferma” indiretta della Stella Rossa, che si è scusata con una nota ufficiale. Le offese sono apparse ieri sui social network dopo la partita, ma Ibra è stato insultato anche dai pochi tifosi presenti al Marakana, come hanno evidenziato alcuni video registrati sugli spalti: allo svedese, oltre a diverse parolacce, è stato riservato anche il termine “balija”, un’offesa discriminatoria che i serbi rivolgono ai bosniaci. Zlatan è infatti di origini bosgnacche (legate cioè al gruppo etnico dei bosniaci di religione islamiche) da parte di padre.

La nota

—  

“La Stella Rossa condanna nella maniera più ferma le frasi offensive nei riguardi di Zlatan Ibrahimovic – è la presa di posizione del club di Belgrado -. Come società abbiamo fatto di tutto affinché l’organizzazione dell’incontro fosse al livello di due grandi squadre, e non consentiremo che i comportamenti primitivi dei singoli gettino una macchia sulla tradizionale ospitalità del nostro Paese e del nostro popolo. La società si scusa nella maniera più sincera con Zlatan Ibrahimovic per l’episodio spiacevole”. Al momento l’Uefa non ha aperto alcuna indagine sull’accaduto.

Precedente Genoa, Ballardini: "Occhio al Verona, sanno cosa fare. Criscito? È un leader" Successivo Materazzi: "In campo il derby si infiamma. Barella? È come me"

Lascia un commento