Insigne: “Mancini ha creato un grande gruppo”. Raspadori: “Che emozione l’esordio”

Grande soddisfazione tra gli azzurri dopo il poker di Bologna. Berardi: “Possiamo arrivare molto in alto”

L’Italia non delude e conferma le attese. Al Dall’Ara contro la Repubblica Ceca finisce 4-0. Un risultato importante in vista dell’imminente inizio dell’Europeo. Segnano Immobile, Barella, Insigne e Berardi. Il capitano del Napoli spegne trenta candeline e festeggia il compleanno con il gol: “Sono contento per la prestazione – ha dichiarato nel post partita – abbiamo fatto una grande gara. Manca una settimana all’Europeo, dobbiamo arrivare pronti. Questo è stato un grande test. Ora dobbiamo recuperare le energie e iniziare la competizione nel miglior modo possibile”.

Insigne: “Mancini ha creato un grande gruppo”

—  

Tanta esperienza e qualità per Insigne: “Mi sento vecchio (ride, ndr). Sono contento della fiducia del mister. Cerco sempre di mettermi a disposizione della squadra e giocare per i compagni. Il mister ha creato un grande gruppo, ci ha messo nelle condizioni giuste per esprimerci al meglio e divertirci”. Sugli obiettivi della nazionale: “È ancora presto per capire dove arriveremo. Siamo consapevoli delle nostre capacità ed è fondamentale. Abbiamo fatto una grande partita, quella è la cosa più importante”. Adesso l’Italia attende la Turchia: “Sarà una bella emozione, non siamo abituati a giocare con il pubblico. Ci spingeranno, dobbiamo recuperare le energie per arrivare al massimo”.

Berardi: “Non si finisce mai di migliorare”

—  

Anche Berardi è stato protagonista in questa partita. “Sono contentissimo – ha detto dopo la gara -. A parte i primi minuti che dovevamo prendere il ritmo del gioco, poi abbiamo fatto meglio nella ripresa. Questo era un test importante prima dell’Europeo”. Per lui un’occasione importante dal 1′: “Il mister ci dice sempre alla fine se giochiamo o meno. Ho fatto una grande partita, devo continuare così e cercare di fare ancora meglio. Cerco di dare il massimo, le scelte le fa il mister. Non si finisce mai di migliorare. L’Italia se continua così arriva il più in alto possibile”.

Raspadori: “Momento unico”

—  

Contro la Repubblica Ceca esordio con la nazionale maggiore per Raspadori. Lui è cresciuto a Bentivoglio, in provincia di Bologna. Ha iniziato al giocatore col Progresso, vicinissimo al Dall’Ara: “È stata un’emozione incredibile esordire nella mia città e davanti alla mia famiglia.Un momento che non potrò mai dimenticare. Mi è passato davanti tutto il percorso, ho rivisto tutti i momenti belli e brutti che ci sono stati. Giocare davanti alle persone della mia città è stato incredibile”. Il c.t. gli ha dato una chance importante in vista dell’Europeo: “Devo entrare nell’ottica, è una cosa talmente bella e grande che ci sto ancora pensando. Devo ringraziare il mister per l’opportunità”. Mancini ha addirittura paragonato l’attaccante del Sassuolo a Paolo Rossi: ” È motivo d’orgoglio, sono senza parole”. Anche le sue caratteristiche sono diverse da quelle degli altri attaccanti: “A livello fisico sono un giocatore diverso perché brevilineo. È una fortuna avere loro come compagni, prima li ammiravo e adesso ci gioco. Spero di rubargli ogni giorno qualcosa”.

Barella: “Dispiace per Sensi”

—  

Il centrocampista dell’Inter ha commentato la bella prestazione degli azzurri: “L’importante era fare una buona partita. Abbiamo dimostrato che, pur non vedendoci da tempo, le linee guida del mister sono sempre quelle.aabbiamo fatto ciò che ci chiedeva”. Sull’infortunio di Sensi: “Mi dispiace molto ma questo è il calcio. Sono sicuro che tornerà il giocatore che conosciamo. Chiunque però ha dimostrato di fare bene in questa squadra. E poi aspettiamo Verratti, che è un fenomeno”. Obiettivo Europeo dopo lo scudetto? “Non lo so cosa accadrà, la vittoria con l’Inter è stato un grande orgoglio dopo tanti sacrifici. Speriamo di vivere un’altra gioia. Dobbiamo dimostrarlo prima di esultare”.

Precedente Italia-Rep. Ceca, le pagelle: Insigne fuoriclasse, 8. Coufal è solo: 4 Successivo Boca, Tevez lascia il calcio: "Ad oggi dico che mi ritiro"

Lascia un commento