Insigne, il rinnovo con il Napoli in stallo: ecco l'offerta del Toronto

Un capitano senza portafoglio, come un ministro. Sì, ci può stare, ma qui è di calcio che si parla e in questo mondo la storia si racconta così: tra una settimana, allo scoccare della mezzanotte di un anno che verrà chissà dove, Insigne acquisirà lo status di parametro zero. Svincolato e libero di firmare con qualsiasi club, a meno di un clamoroso accordo-lampo per rinnovare il contratto con il Napoli in scadenza il 30 giugno 2022. Prospettive? Vista lago. Ontario, Canada: il Toronto vuole portarlo in Mls.

Napoli, Spalletti beffato da un autogol di Juan Jesus: colpaccio Spezia

Guarda la gallery

Napoli, Spalletti beffato da un autogol di Juan Jesus: colpaccio Spezia

Insigne al Toronto: ipotesi concreta. Ecco l’offerta

E allora, Insigne: il capitano azzurro; il quarto cannoniere della storia del club con 114 gol in tutte le competizioni (uno meno di Maradona); l’uomo del tiraggiro che ha conquistato l’Europeo con la maglia numero 10 dell’Italia; il quinto realizzatore del campionato nel 2021 con 18 reti nonché uno dei top 100 dell’anno secondo il Guardian. Niente male, vero? Ecco perché dal 1° gennaio sarà uno dei parametri zero più illustri del calcio mondiale. Il 4 giugno compirà 31 anni e De Laurentiis gli ha proposto un quadriennale da 3,5 milioni a stagione, mentre lui vorrebbe il medesimo stipendio attuale: 5 milioni. La trattativa è in stallo totale: il suo manager Pisacane non la ritiene chiusa del tutto – lo ha dichiarato -, ma contemporaneamente ha specificato di voler definire la situazione a gennaio. Cioè, ora. Considerando il valore del giocatore, al momento bloccato dal Covid, qualche sondaggio in questo periodo è andato in scena: scambi di info con Inter, Milan, Juve e Lazio, sì, ma l’offerta concreta è quella del Toronto. L’idea è portare Lorenzo in Mls proprio come fu con Giovinco: la proposta è di 7 milioni a stagione per 4 anni, più benefit. Con la possibilità mai scartata di anticipare l’affare, considerando che la stagione comincia a marzo.

Spalletti: "Noi anti-Inter? Mi disturba"

Guarda il video

Spalletti: “Noi anti-Inter? Mi disturba”

Precedente Calendario asimmetrico, mercato, Coppa d'Africa: perché la A vivrà un gennaio di fuoco Successivo Psg, Sergio Ramos fa mea culpa: "Un nuovo giorno per imparare"

Lascia un commento