Insigne compra una nuova casa: il futuro è a Napoli

NAPOLI – E se fosse un indizio? Perché in quel panorama mozzafiato che si scorge da Posillipo, potrebbe pure nascondersi l’idea d’evitare di andarsene in giro per l’Europa e di godersi la vita  da un terrazzo che ti riempie gli occhi. In quell’orizzonte ci sono varie sfumature ma non può essercene  una cupa, manco nei giorni annuvolati (e sono rari) o in quelli sporadicamente piovosi, che inducano alla malinconia, se non la «tristezza» di lasciarsi alle spalle uno spettacolo del genere e dirottare altrove se stesso: Lorenzo Insigne cambierà casa, lo farà più in là, quando avrà completato i lavori d’una villa che ha appena comprato, che dista neanche poi tanto dalla sua abitazione, ma che testimonia  – a modo suo – il desiderio di restarsene tra la propria gente, in una dimensione che l’appaga, con i genitori suoi e quelli di sua moglie neanche poi così lontani e a contatto con le proprie radici.

Insigne-Napoli: situazione rinnovo

Il contratto, che scade a giugno 2022, consente al suo manager, Vincenzo Pisacane,  di cominciare sin dal primo gennaio ad ascoltare i nuovi pretendenti: e non ci sarebbe bisogno di «autorizzazioni», basterà una pec alle società interessate per informare il Napoli di voler semplicemente  dialogare con Insigne, già 403 partite con la maglia azzurra, 111 gol e  una fascia che rappresenta il simbolo  d’una leadership che gli appartiene.

Tutti gli approfondimenti sull’edizione del Corriere dello Sport – Stadio

Precedente Diretta Juve-Chelsea ore 21: probabili formazioni e dove vederla in tv e in streaming Successivo Messi tra Mbappé e Neymar: la foto della pace fatta al Psg?

Lascia un commento