"Inghilterra in finale grazie ai favori della Uefa"

È stata favorita, anche dal punto di vista chilometrico. Una tesi sposata pure dal prestigioso quotidiano francese L’Equipe, che ha snocciolato dati, realizzato un vero e proprio “fact-checking” per dimostrare, apertamente, che gli inglesi abbiano avuto più di una mano in questi Europei. Sentimenti simili in salse diverse. In Spagna, per esempio, durante il programma televisivo “El Chiringuito” è stata accusata l’UEFA di aver praticamente servito su un piatto d’argento la finale «ad un Paese che ha lasciato l’Unione Europea e al quale mancava soltanto il patetico aiuto di un calcio di rigore per raggiungerla».

Il rigore "generoso" su Sterling e i due palloni in campo, social scatenati

Guarda la gallery

Il rigore “generoso” su Sterling e i due palloni in campo, social scatenati

Le accuse dal Belgio

L’aveva detto candidamente il ct del Belgio, Roberto Martinez: «Per me l’Inghilterra è la grande favorita». Parole che scivolarono quasi in secondo piano, perché all’epoca delle dichiarazioni tutti, più o meno, guardavamo ingenuamente i valori tecnici di una Francia stellare e di un Belgio pronto a fare il definitivo salto di qualità. «Quando le partite sono ravvicinate, nella fase a eliminazione diretta, è un grande vantaggio giocare in casa» aveva spiegato Martinez. E, in effetti, l’Inghilterra in casa ci ha giocato quasi sempre. Wembley l’ha mollato solo per i quarti, quando è dovuta volare a Roma per asfaltare l’Ucraina. Nel suo stadio, che sarà pure quello della finale, la capienza è addirittura aumentata col passare dei giorni, in barba alla nuova ondata di Covid che vive il Regno Unito. Domani ci saranno 60 mila tifosi e la maggior parte tiferà per la squadra di “casa”, pur essendo, secondo dicitura Uefa, Italia-Inghilterra e non viceversa.

Tutti i dettagli sul Corriere dello Sport-Stadio in edicola

Italia-Inghilterra: il gioco delle coppie

Guarda il video

Italia-Inghilterra: il gioco delle coppie

Precedente Lazio, il giorno del ritiro: tutti ad Auronzo Successivo Corriere della Sera: "Bocciati e riserve in C. Quanto è stata dura la salita verso Wembley"

Lascia un commento