Immobile, di nuovo il tuo momento: punta altri record

ROMA – Al primo allenamento post Covid, Ciro Immobile, correva con il cronometro in mano. Da quel giorno ha iniziato a contare le ore mancanti al fischio d’inizio del match tra Lazio e Empoli, il primo del 2022. Ha saltato le ultime due sfide dell’anno per via del virus, ora torna e chiede gli interessi. Fin qui 13 gol in 15 presenze, media 0.87 rete per partita. Mica male. E i numeri sono dalla sua parte alla prima partita dell’anno da quando veste la maglia biancoceleste: 9 reti al debutto annuale. Non solo: Ciro ha segnato 6 gol in carriera il 6 gennaio. Una Befana sempre molto prolifica, nei calzettoni lui mette le reti.

Gli altri record

Avere obiettivi, per uno come Immobile, è fondamentale. Per il 2022 ha già fatto l’elenco dei traguardi da raggiungere. Il primo: superare Silvio Piola (già battuto per marcature totali con la maglia della Lazio) per gol in Serie A da giocatore biancoceleste: 136 per Ciro, 143 per il bomber leggenda. Sette reti per eguagliarlo, le stesse che servono per superare Giordano per i gol nelle coppe nazionali: 11 a 18. Gliene basta uno invece, per superare Inzaghi nella speciale classifica dei marcatori laziali in competizioni Uefa. Tutto segnato nell’agenda degli obiettivi, Immobile vuole un 2022 ricco di soddisfazioni.

Immobile, cronometro alla mano: corre verso il rientro

Guarda la gallery

Immobile, cronometro alla mano: corre verso il rientro

Precedente Insigne al Toronto: la firma e tutte le cifre del contratto milionario Successivo Verso l’obbligo vaccinale anche per i calciatori dal 1° febbraio

Lascia un commento