Il Vicenza torna a vincere dopo un mese: 2-1 in casa del Pordenone

LIGNANO SABBIADORO – Preziosa vittoria del Vicenza sul Pordenone: i biancorossi passano corsari sul campo degli uomini di Tesser.

E’ Longo a sbloccare la gara

Pronti via ed è subito Vicenza in vantaggio. Al 4° sugli svilupp di un corner Beruatto crossa al centro dalla sinistra, Longo arriva di gran carriera e insacca con un potente colpo di testa che bacia il palo e si insacca alle spalle di Perisan per l’1-0 biancorosso. Il Pordenone reagisce con una punizione di Calò respinta dalla difesa veneta, ma già al 7′ la squadra di Di Carlo sfiora il raddoppio con Cappelletti: il suo mancino termina a lato di poco. La gara è divertente e tra il 14° e il 15° sia il Pordenone con Zammarini, che il Vicenza con Meggiorini, vanno vicinissimi al gol. I padroni di casa premono e il colpo di testa di Scavone si spegne di poco vicino al palo al 28′, ma al 31′ il Vicenza si mangia le mani per la traversa scheggiata da Beruatto dalla ditanza. Passano 5′ e sono i neroverdi a rendersi pericolosi con il tiro a giro Butic che termina fuori. L’ultima occasione degna di nota del primo tempo è per il Pordenone, al 39°, con una bella azione personale di Berra: la conclusione dell’esterno, però, trova la pronta opposizione di Perina che mette in angolo. Si chiude così sullo 0-1 una prima frazione di gioco divertente e con tanti pericoli da ambo le parti, ma con il Vicenza avanti.

PORDENONE-VICENZA 1-2: TABELLINO E STATISTICHE

Nei minuti finali succede di tutto

Il Vicenza spreca una colossale chance da rete a inizio ripresa: dopo un’azione ragionata dei biancorossi, Vogliacco lascia il pallone lì e lo recupera Cappelletti che calcia in porta trovando la parata di Perisan. Tesser manda nella mischia il nuovo acquisto Kevin Biondi, mentre Di Carlo inietta nuove energie con Giacomelli e Gori. La gara si mantiene interessante e viva: i ramarri sfiorano il pareggio con un siluro di Butic, mentre gli ospiti non capitalizzano un buon pallone lavorato da Giacomelli: il folletto biancorosso spara alto. Dopo un’altra raffica di cambi, nell’accesissimo finale succede di tutto: Morra anticipa Pasini in area e pareggia, spingendo in rete un cross dalla destra, ma due minuti dopo, all’89’, il Vicenza castiga nuovamente i friulani con Giacomelli, artefice della bordata del decisivo 2-1. Veneti ora a 25 punti, più lontani dalla zona calda, mentre i neroverdi restano a 29, e rimandano l’attacco alla parte più alta della zona playoff.

Precedente Crotone, Stroppa: "Milan costretto a vincere dopo il successo dell'Inter" Successivo Juve-Roma 2-0: Ronaldo in gol, Pirlo scavalca Fonseca in classifica

Lascia un commento