Il Venezia torna a -2 dal Como, FeralpiSalò in Serie C. Samp ok, Palermo pari

La penultima giornata di Serie B offre altri verdetti: dopo la promozione del Parma e la retrocessione del Lecco, anche la FeralpiSalò saluta il campionato cadetto con una giornata d’anticipo. Il Venezia vince al 93′ grazie alla rete di Pohjanpalo e si porta a meno due dal Como (0-0 con il Modena), che aveva assaporato la Serie A per diversi minuti. La Cremonese grazie al pari contro il Parma conquista il quarto posto, che vale le semifinali dei playoff. Definitive anche tutte le altre squadre alla post season: Catanzaro, Palermo, Sampdoria e Brescia.

Como, promozione sfiorata. La Cremonese va in semifinale playoff

Nessun problema per il Brescia che cala il poker contro il Lecco già retrocesso: protagonisti Bjarnason, Moncini con una doppietta e Bianchi, poi Inglese allo scadere segna la rete della bandiera. Padroni di casa che chiudono così la pratica playoff. Al Cosenza non basta un super Tutino contro lo Spezia, che pareggia due volte con Reca e poi con Elia. Nel finale annullato il gol salvezza di Vignali per fuorigioco. I bianconeri restano così a più tre sulla zona playout. Ancora rimandato l’appuntamento con la vittoria da parte del Bari, fermato sul pari dal Cittadella: al gol di Pittarello risponde Nasti. La squadra di De Laurentiis resta in zona retrocessione a una sola giornata dal termine della regular season. Il Venezia esulta al 93′ contro la FeralpiSalò grazie a Pohjanpalo, che dopo il graffio iniziale, a pochi istanti dalla fine risponde al gol ospite di Compagnon (in prestito dalla Juve), fa bis e tiene vivi ancora i sogni promozione diretta dei lagunari. La squadra di Vanoli resta a meno due dal Como, che non va oltre il pari contro il Modena, che si salva.

La Cremonese conquista il quarto posto, valido per le semifinali dirette dei playoff, grazie al pari contro il Parma, in dieci dal 14′ per il rosso a Balogh. Al 25′ gli ospiti passano in vantaggio grazie al gol dell’ex di Vazquez, ma la squadra di Pecchia pareggia nella ripresa con Mihaila. Al 71′ Pickel commette un fallo tattico e si prende il secondo giallo e viene ripristinata la parità numerica. La squadra di Stroppa può “festeggiare” lo stesso grazie alla vittoria della Ternana contro il Catanzaro, che porta i rossoverdi a meno uno dalla salvezza: decisivo Di Stefano. Il Palermo pareggia con l’Ascoli e non centra la prima vittoria della gestione Mignani: ai gol di Brunori e Soleri replica Caligara con una doppietta. Alla Sampdoria basta la prodezza di Esposito su punizione contro la Reggiana per blindare i playoff. Termina 2-2 il match tra Pisa e SudTirol: apre Bonfanti, poi Molina e Odogwu rimontano, ma Moreo riporta tutto in equilibrio.

I RISULTATI

  • Brescia-Lecco 4-1
  • Cittadella-Bari 1-1
  • Cosenza-Spezia 2-2
  • Modena-Como 0-0
  • Palermo-Ascoli 2-2
  • Parma-Cremonese 1-1
  • Pisa-SudTirol 2-2
  • Sampdoria-Reggiana- 1-0
  • Ternana-Catanzaro 1-0
  • Venezia-FeralpiSalò 2-1

I VERDETTI

  • Il Parma dopo la promozione conquista anche il primo posto
  • Squadre già alle semifinali playoff: Como/Venezia e Cremonese
  • Squadre ai playoff: Catanzaro, Palermo, Sampdoria e Brescia
  • Retrocesse: Lecco e FeralpiSaò
  • In lotta per non finire ai playout: Spezia, Ternana, Ascoli e Bari

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Verona-Fiorentina 2-1: Castrovilli torna al gol ma non basta a Italiano Successivo Nesta, le parole da brividi su Eriksson dopo Sampdoria-Reggiana: "Quasi piango"

Lascia un commento