Il Sassuolo cade a Roma, addio 1° posto. Vince il Milan: 1-0 a Firenze

Prima sconfitta stagionale per la squadra di Piovani, costretta a lasciare la vetta della classifica alla Juve. Perde in casa il Napoli con la Samp (0-1)

Soltanto la Juve resta in testa al campionato di Serie A femminile. Il Sassuolo, che era in testa a punteggio pieno assieme alle bianconere, cade 2-0 a Trigoria in casa della Roma e perde la vetta, con il Milan passato a Firenze ora a -2 dal secondo posto delle neroverdi. Nel pomeriggio, vittoria al 98′ della Sampdoria sul campo del Napoli.

Roma-Sassuolo 2-0

—  

A Trigoria è arrivata la prima sconfitta stagionale per il Sassuolo di Piovani, battuto dalla Roma che invece è tornata a fare punti dopo un pari e due sconfitte nelle ultime tre partite. La prima occasione del match, però, ce l’aveva avuta Sofia Cantore: destro dell’attaccante del Sassuolo e palla alta. Al 23′ il vantaggio giallorosso: angolo di Andressa e testa di Pirone, respinta sulla linea di Filangeri e tap in della stessa Pirone, che sta vivendo uno straordinario momento di forma dopo i due gol in due partite con la Nazionale. L’arbitro Marotta, comunque, aveva già concesso il gol dopo il primo tentativo. Stato di grazia di Pirone confermato anche dal raddoppio al 3′ della ripresa, con un tap in sulla corta respinta della difesa successiva a un calcio di punizione di Glionna. Inutile, per il Sassuolo, l’ingresso in campo della maltese Bugeja; è stata invece ancora Pirone ad andare vicina al gol con una splendida rovesciata, respinta da un grande intervento di Lemey.

Fiorentina-Milan 0-1

—  

Il Milan approfitta della sconfitta del Sassuolo e si avvicina al secondo posto; al Bozzi cade invece la Fiorentina di Patrizia Panico che arrivava da tre vittorie consecutive. Dopo 3′ la prima occasione per la ex di turno Sabatino: dopo aver saltato Codina, però, l’attaccante ha messo fuori di sinistro. Dall’altra parte, Schroffenegger decisiva su Thomas. A sbloccare il risultato ci ha pensato la svizzera Stapelfeldt, di testa su angolo di Tucceri Cimini. Prima dell’intervallo, due ex viola vicine al raddoppio: prima Agard su punizione, con bella risposta di Schroffenegger, poi Adami con salvataggio sulla linea di Vigilucci. Nella ripresa, dopo il brivido per uno scontro tra Giuliani e Catena, la Fiorentina non è riuscita a trovare il pari, anzi, più pericoloso il Milan con un destro a lato ancora di Stapelfeldt.

Napoli-Sampdoria 0-1

—  

Partita incredibile a Cercola: la vince la Sampdoria di Cincotta, al quarto successo in sette partite e al quinto posto a pari punti con l’Inter, a -1 dalla Roma quarta. Dopo un primo tempo con poche emozioni, nella ripresa il Napoli è rimasto prima in 10 per l’espulsione di Di Marino, poi in 9 per il rosso ad Awona per fallo in chiara occasione da gol su Helmvall. Nel finale, dopo che l’arbitro aveva concesso sei minuti di recupero, il gol decisivo di Carp al 98′ sugli sviluppi di una punizione. E dopo il fischio finale espulsa anche Soledad.

Precedente Jill Cox, chi è la moglie di Tony Cairoli/ Gran amore nato nel paddock e a Mantova... Successivo La Juve batte l'Inter e fa 31 di fila. Ok l'Empoli: Lazio ancora a 0

Lascia un commento