Il Real Madrid vince ancora. Carvajal ko: niente Atalanta

MADRID (SPAGNA) – Dopo aver avuto la meglio sull’Huesca, lo scorso fine settimana, e sul Getafe, martedì, il Real si ripete anche nella sfida dell’Alfredo Di Stefano con un grigio Valencia, che naviga in una zona anonima della classifica di Liga. Ai ragazzi di Zidane basta un tempo per regolare i levantini, con le due reti di Benzema e Toni Kroos. A rovinare il pomeriggio di Valdebebas, però, è l’ennesima lesione sofferta da Dani Carvajal, che proprio oggi riappariva dopo l’ultimo stop. Difficile che il terzino destro, a questo punto, recuperi in tempo per l’appuntamento di Coppa Campioni con l’Atalanta. La vittoria permette alle merengues di ridurre a -5 il ritardo dai cugini colchoneros, che però hanno disputato due gare in meno.

Real Madrid-Valencia 2-0

Real Madrid ai minimi termini

Rosa ridotta ancora al minimo sindacale per Zidane, che non può contare sui vari Sergio Ramos, Hazard, Rodrygo, Odriozola, Militao, Fede Valverde e Marcelo, ma con le riapparizioni di Dani Carvajal, che aveva saltato per infortunio le ultime 7 uscite, e Toni Kroos, reduce da una giornata di squalifica scontata nel vittorioso recupero infrasettimanale con il Getafe, alla prova dei fatti il tecnico francese può contare su nove undicesimi della formazione titolare in occasione della sfida con il deludente Valencia del sanzionato Javi Gracia, che si accomoda in tribuna. Rispetto alla squadra base, infatti, mancano solo capitan Ramos e l’oggetto sempre più misterioso, Eden Hazard. Tra gli ospiti, invece, occhi puntati sull’acquisto invernale Ferro, prelevato dal Benfica, che si piazza nel cuore della difesa. Parte dalla panchina l’altro rinforzo, Patrick Cutrone.

Zidane, diventa una passeggiata

 Gara subito in discesa per i blancos, che dopo un potente tiro centrale di Casemiro, deviato in modo tutt’altro che ortodosso da Jaume Domenech, passano appena varcato il 10’ con un destro a giro di Benzema, che sorprende lo svagato portiere ospite. E sono 12 i centri nel torneo per il bomber lionese. A guastare il pomeriggio di Zizou, però, è un nuovo infortunio che mette ko l’avvilitissimo Carvajal, che a questo punto difficilmente recupererà in tempo per la doppia sfida con l’Atalanta. A consolare le merengues è Toni Kroos, che negli ultimi scampoli della prima frazione trova il raddoppio al termine di un’azione corale dei padroni di casa. Nel secondo tempo, Mendy calerebbe il tris, ma il gol viene annullato dal Var per un fuorigioco di rientro del francese, che un gol valido l’aveva siglato martedì, contro il Getafe. Sette minuti in campo con la nuova casacca del Valencia per Patrick Cutrone, subentrato nel finale a Maxi Gomez. Real di nuovo solo soletto al secondo posto, a -5 dall’Atletico e a +3 dal Barça, che però ha disputato una partita in meno.

Classifica Liga

Precedente Prandelli: "La Fiorentina avrebbe meritato la vittoria" Successivo Fiorentina, Prandelli: "Ci sarebbe stato stretto anche il pari"

Lascia un commento