Il Real di Ancelotti cala il poker a Granada

GRANADA (SPAGNA) – Balzo in vetta alla classifica per il Real Madrid, che a tre giorni dalla trasferta di Champions sul campo dello Sheriff, sbanca il Nuevo Los Carmenes di Granada e si lascia alle spalle, almeno per qualche ora, la Real Sociedad. I baschi, che hanno giocato al momento il medesimo numero di partite dei blancos, in serata cercheranno il controsorpasso nella sfida interna con il Valencia. A regalare la vittoria ai ragazzi di Carletto Ancelotti, Asensio, Nacho, Vinicius e Mendy. Del colombiano Luis Suarez la rete dei padroni di casa, che chiudono in dieci per l’espulsione di Monchu. 

Ancelotti Ct? Per il momento lui smentisce

Guarda il video

Ancelotti Ct? Per il momento lui smentisce

La strana coppia

Tutta l’artiglieria in campo, o quasi, per il Real Madrid, che si affida all’undici tipo, con le uniche eccezioni di Nacho nelle retrovie, che fa rifiatare Militao, e Asensio, che complici le non ancora perfette condizioni di salute di Rodrygo e le contemporanee indisponibilità di Hazard e Bale, parte per la sesta volta dal primo minuto in Liga. E proprio i due non titolarissimi si impongono come gli assoluti protagonisti della prima frazione, ad inziare dall’ottimo Asensio, che al 19’, imbeccato da Kroos, dà vita a un’accelerazione spaventosa che si chiude con la palla in fondo alla rete. E sono già 4 i gol nel torneo per il maiorchino. Al 25’, arriva il raddoppio dei blancos con una zampata sotto rete di Nacho, al termine di un’eleaborata giocata d’angolo che coinvolge Modric e il solito Kroos. Varcata la mezz’ora, un intervento alla disperata di Alberto Soro nega, proprio sulla linea di porta, la doppietta ad Asensio. Cambio di fronte e il Granada dimezza le distanze con un bolide da fuori area del colombiano Luis Suarez, deviato imparabilmente da Nacho.

Real Madrid, il nuovo Bernabeu lascia senza parole!

Guarda il video

Real Madrid, il nuovo Bernabeu lascia senza parole!

Poker blanco

Dopo lo sbandamento nella fase finale della prima frazione, nella ripresa il Real riparte con il piglio giusto e sfiora subito in due occasioni il 3-1 con Carvajal e Benzema. A calare il tris, alla fine, è Vinicius, che insacca a porta vuota dopo una pregevole ripartenza che coinvolge Benzema e un generosissimo Modric, che cede al giovane brasiliano la gioia della rete, l’8ª in questo campionato. A mettere fine alle velleità di rimonta del Granada, l’espulsione di Monchu per una entrataccia sullo scatenato Vinicius. Decisione che manda su tutte le furie il tecnico locale ed ex braccio destro di Luis Enrique, Robert Moreno, che si fa cacciare, a sua volta, per le veementi proteste. Con l’uomo in più, il Real prende il largo, con Mendy imbeccato da Casemiro, che sigla il 4-1. Blancos di nuovo in vetta alla classifica, ora testa alla Champions.

CLASSIFICA LIGA

Precedente Serie B, il derby va al Monza: Como piegato 3-2 Successivo Bologna, Mihajlovic: "Ko immeritato. E' mancato solo il gol"

Lascia un commento