Il Pisa batte l’Alessandria, goleada del Brescia al Cosenza: sono prime a punteggio pieno

I nerazzurri mantengono la porta inviolata per la seconda giornata di fila, la squadra di Pippo Inzaghi ne segna cinque: in totale fanno sette in due gare

La seconda giornata di serie B si apre con la vittoria per 2-0 del Pisa, momentaneamente in testa al campionato, sull’Alessandria. Scatenato il Brescia contro il Cosenza.

PISA-ALESSANDRIA 2-0

—  

Favola Lucca, la punta di due metri e più arrivata dalla Sicilia. L’anno scorso giocava a Palermo in Serie C, 13 guizzi in 27 partite, ora segna e sogna con il Pisa. Primi gol in B per il bomber di Moncalieri, investimento da due milioni ripagato subito nel modo migliore. Andiamo con ordine: D’Angelo butta Lucca nella mischia al 54esimo, un ariete d’attacco per creare spazi, e venti minuti dopo arriva il primo gol. Cross di Marsura dalla sinistra e tocco preciso col mancino (80’). Il raddoppio, invece, è grazie a un bell’assist di Masucci a scavalcare la difesa. Lucca difende la sfera con il corpo, elude la marcatura del difensore e spara un destro preciso all’angolino (85’). Gioco, partita, incontro. Doppietta in cinque minuti. E pensare che l’Alessandria era andata due volte vicino al vantaggio: la prima con Corazza (49’), autore di tre gol all’esordio contro il Benevento, la seconda con Mustacchio, piattone altissimo da dieci metri (51’). L’ingresso dell’israeliano Cohen e del bomber del 2000 aiutano il Pisa. Seconda sconfitta di fila per i grigi di Longo, seconda vittoria consecutiva per i toscani. È la notte di Lucca.

BRESCIA-COSENZA 5-1

—  

Sette gol in due partite. Sì, è la squadra di Pippo Inzaghi. Il Brescia si sbarazza anche del Cosenza e cala la manita in casa, 5-1 facile facile. Pronti, via ed è subito gol: Jagiello si trasforma in Superpippo, si fionda su una corta respinta di Saracco su destro di Pajac e punge al 9’. Il raddoppio arriva al quarto d’ora: l’olandese Van de Looi, imbeccato da Bajic, calcia forte al centro dai 18 metri e batte ancora il portiere del Cosenza, anche stavolta non perfetto. Partita già chiusa. Tramoni si mangia un gol fatto alla mezz’ora, ma si rifà nella ripresa: destro da dentro l’area e tris del Brescia (57′). Primo gol in Italia per il talentino in prestito dal Cagliari, sei presenze in A l’anno scorso. A mezz’ora dalla fine spazio al bis di Van de Looi, tre reti in tre partite compresa la Coppa Italia: colpo di testa vincente su angolo di Jagiello (67’). Al 70′ i calabresi segnano il gol della bandiera, decisivo Gori in mischia, ma il Brescia non perdona. Di nuovo di testa: Moreo su assist di Palacio fissa il risultato all’ultimo minuto. Inzaghi aggancia il Pisa a 6 punti, il Cosenza resta a zero. Seconda sconfitta di fila dopo quella con l’Ascoli.

Precedente CR7 allo United, chi per la Juventus al posto del portoghese? I nomi in ballo Successivo Lutto in casa Donnarumma, Gigio: "Zio, ti renderò orgoglioso"

Lascia un commento