Il “nuovo Rebic” Alvarez decide il Superclasico: il Milan ci pensa…

Due gol da punta vera per decidere il Superclasico, lui che punta vera in realtà non è. Julian Alvarez (insieme suo malgrado a Marcos Rojo) è stato il protagonista assoluto dell’ultimo River Plate-Boca Juniors, vinto per 2-1 dai Millonarios in un Monumental pieno oltre ogni limite consentito, proprio grazie alla sua doppietta. Un po’ esterno un po’ prima punta, l’attaccante classe 2000 sta dominando la Superliga argentina dove il River è tornato in vetta grazie ai suoi gol e dopo la Copa America vinta con l’Argentina ora il suo nome è tornato in cima agli obiettivi di mercato di mezza Europa con il Milan già da tempo interessato a quello che potrebbe essere “il nuovo Rebic”.

ESULTANZA ALLA SPIDERMAN – Il primo dei due gol sintetizza tutto il suo potenziale: palla strappata ai difensori sulla trequarti di destra, accelerazione verso il centro dell’attacco, sterzata improvvisa per mandare al bar il difensore e destro potente dal limite che batte un colpevole Rossi. Il secondo gol invece è l’emblema della sua trasfromazione in prima punta pura, con un taglio sul primo palo bruciando il marcatore diretto e tocco di prima verso il secondo palo per insaccare. Un gol ‘alla Crespo’, da rapinatore d’area di rigore capace però anche di svariare verso l’esterno e mettere interessanti palloni per i compagni come in occasione dei gol divorati poi da Simon e Carrascal. E non è un caso che in stagione sia già arrivato a quota 4 assist e 7 gol in 11 gare. 

OSSERVATO SPECIALE – L’esultanza alla Spiderman è l’icona di questa gara, ma non solo, perché ‘la Araña’ (soprannome che si porta dietro fin da bambino) in campo sembra davvero un ragno dotato di 8 zampe e con cui fatichi a lottare e a cui è impossibile strappare via il pallone. Numeri e caratteristiche che ricordano molto il rendimento che sta avendo oggi in Serie A Ante Rebic con la maglia del Milan e proprio i rossoneri sono uno dei club più attivi su di lui. I rossoneri continuano a seguirlo, ma avevano pensato a lui in realtà già la scorsa quando la richiesta del pagamento dei 25 milioni di euro di clausola rescissoria avevano fermato l’affare. Oggi però Alvarez è a solo un anno e mezzo di distanza dalla scadenza del contratto (31 dicembre 2022) e la possibilità di uno sconto che premi le casse del River è concreta. Le rivali non mancano con Bayer Leverkusen e il Borussia Dortmund, insieme ad Aston Villa, Tottenham e all’immancabile Siviglia che sono in prima fila per provare il colpo già a gennaio. La Araña Alvarez ​non vuole più fermarsi.

[embedded content]  

Precedente Lucca il gigante chiama Ibra: "Zlatan è il top. Studio, lo copio e... sono più alto" Successivo Pisa, Lucca non ha dubbi: "Ibra il più forte della storia, cerco di imitarlo. Anche Dzeko è fortissimo"

Lascia un commento