Il Novara vince anche a Mantova. Solo un pari per la Triestina, poker del Trento

Nel girone A successi anche per Lecco, Renate e Pro Patria. In campo Padova-Venezia

Dopo il pari (1-1, tra qualche polemica) tra Pordenone e Juventus Next Gen, l’attesa è tutta per il derby serale (hanno iniziato alle 20.30) Padova-Vicenza che chiuderà il sabato del girone A. Di seguito, tutto quanto accaduto nelle partite del tardo pomeriggio.

Novara in vetta

—  

Il ritorno tra i professionisti del Novara non poteva essere migliore, nonostante l’estate movimentata con il cambio in panchina. La squadra di Cevoli, però, è a punteggio pieno dopo due partite: la doppietta di Tavernelli (tre gol in due partite) vale il successo per 2-1 a Mantova, con il colpo di testa di Gerbaudo che non è bastato ai padroni di casa. Un altro colpo esterno, ancora più inaspettato, è quello della Pro Patria sul campo della Feralpisalò (1-0): a segno (anche qui di testa) il difensore Boffelli, nel finale è la parata di Del Favero a negare il pari a Guerra. Bene il Lecco, che batte 2-0 la Pergolettese nella sfida da ex per Alessio Tacchinardi: a segno Giudici e Zambataro, il primo gol è stato dedicato al portiere Melgrati colpito in settimana dalla perdita della madre. Primo successo stagionale per il Renate, in difficoltà nel primo tempo contro la matricola Sangiuliano City ma poi premiato (1-0) dal guizzo di Maistrello. Conosce la prima gioia da tre punti anche il Trento, che punisce le sventure difensive della Pro Vercelli: al Briamasco finisce 4-1 con due grossi pasticci dei piemontesi, che “sbloccano” la partita con l’autorete di Corradini su retropassaggio al portiere Rizzo e la chiudono con un regalo dello stesso numero uno a Damian (in mezzo, a segno anche Brighenti, Della Morte per dimezzare lo svantaggio, Pasquato per il tris dei padroni di casa).

Triestina a rilento

—  

Non ingrana invece una big designata come la Triestina, che – dopo il k.o. all’esordio – torna con un solo punto dalla trasferta sul campo dell’Arzignano (1-1): il colpo di testa da angolo di Molnar infila Pisseri, poi è l’ex Palermo Felici a evitare la sconfitta per la squadra di Bonatti. Pareggio in rimonta della Pro Sesto con l’AlbinoLeffe (2-2): ospiti avanti con due gol di testa di Gusu e Cocco, D’Amico la riapre dal dischetto prima del pari definitivo su autorete di Gelli. Un punto a testa anche per Piacenza e Virtus Verona (1-1): secondo gol in due partite per Danti, su assist di Halfredsson, pari biancorosso con Rossetti che punisce l’uscita non perfetta del portiere veronese Sibi. Nel finale, Piacenza vicino al sorpasso con due legni colpiti nella stessa azione.

Precedente Vuelta, Richard Carapaz cala il tris al traguardo della penultima tappa, Evenepoel in maglia rossa a Madrid Successivo Inzaghi: "Vittoria da squadra vera. Alternerò i portieri come i giocatori"

Lascia un commento