Il Nizza sale al terzo posto, pari del Montpellier

Dopo il successo del Lens nell’anticipo di venerdì, la nona giornata di Ligue 1 procede con il pareggio per 1-1 fra Montpellier e Strasburgo: succede tutto nel primo tempo, al gol di Mollet al 12′ risponde Gameiro al 23′. Nel match della serata invece, il Nizza batte 2-1 il Brest e sale momentaneamente al terzo posto in classifica, a otto punti dal Psg: la squadra di Galtier ringrazia i gol di Todibo al 45′ e di Bard al 61′, per gli ospiti accorcia Honorat al 92′.

Ligue 1, classifiche e risultati

Ligue 1, il calendario

Montpellier beffato da Gameiro: 1-1 con lo Strasburgo

Termina 1-1 la sfida dello Stade de la Mosson fra il Montpellier e lo Strasburgo: i padroni di casa passano in vantaggio al 12′ con Mollet, che ben servito da Germain calcia di prima dal limite dell’area indirizzando il pallone sotto la traversa. Gli ospiti pareggiano al 23′ con l’ex Atletico Madrid e Psg Gameiro, che imbeccato in profondità da Ajorque batte Omlin con un destro preciso e fissa il pari. Il Montpellier sale così a dieci punti, uno in meno dello Strasburgo. 

Montpellier-Strasburgo 1-1, tabellino e statistiche

Nizza, tre punti e terzo posto: 2-1 al Brest

Il Nizza riscatta la sconfitta subita contro il Lorient nello scorso turno battendo 2-1 il Brest all’Allianz Riviera: la squadra di Galtier, con l’ex Roma Kluivert fuori per infortunio, passa in vantaggio al 45′ con Todibo: bravo l’ex Barcellona ad approfittare di una mischia in area per mettere il pallone alle spalle del portiere da pochi passi. Nel secondo tempo è Bard a raddoppiare: al 61′ il terzino sinistro, al primo gol in Ligue 1 in carriera, mette in rete di testa in rete su cross di Gouiri. Al 93′ arriva il gol di Honorat che accorcia per i suoi, ma è troppo tardi. Tre punti importanti per la squadra della Costa Azzurra, che sale momentaneamente al terzo posto a quota 16 punti. Resta fermo a 4, invece, il Brest, ancora alla ricerca della prima vittoria stagionale. 

Nizza-Brest 2-1, tabellino e statistiche

Precedente Ibra, desiste anche la Svezia. Andersson: "Sono triste, non ci sarà, non è pronto" Successivo DIRETTA/ Brindisi Sassari (finale 89-80): la Happy Casa la chiude

Lascia un commento