Il modulo che piace a Silvio, il solito Sheva, lo scudetto di Re Carlo

Tribuna a festa, curve turbolente, Ancelotti contro Capello, un una partita che vale il campionato: è la primavera del 2004, è uno dei Milan-Roma più vibranti di sempre

È il 2 maggio 2004. La primavera è sbocciata. Annuncia allegria. San Siro indossa l’abito delle grandi occasioni. C’è tensione, però: soprattutto fuori dallo stadio. I tifosi della Roma si sono scontrati con i poliziotti: qualche fermato, nessun ferito. Quelli del Milan, invece, sono tutti concentrati nell’attimo dell’attesa: sanno che quel giorno, quella domenica, può essere il più bello dell’anno.

Precedente Curva Nord chiusa per cori razzisti: respinto il ricorso della Lazio Successivo Quagliarella: "Smetto quando voglio. E vi spiego cos’è per me la bellezza"

Lascia un commento