Il mercato della Lazio di Tudor: fari puntati su Dia e Tchaouna

ROMA – Gli occhi su Dia, in aperto contenzioso con la Salernitana, e Tchaouna, a segno venerdì all’Olimpico. Non sono ancora state impostate trattative, ma la Lazio conferma l’interesse. Sono due buoni profili su cui si potrebbero muovere Lotito e Fabiani tra qualche settimana.

Dia, la vertenza con la Salernitana e la Lazio

Il diesse, già a gennaio, aveva manifestato stima e considerazione per Boulaye Dia, 27 anni, 16 gol nel passato campionato e appena 4 quest’anno (in 17 presenze) prima di rompere in modo definitivo con il club campano e finire fuori rosa. L’estate scorsa Dia era stato a lungo sul mercato: si sarebbe liberato attraverso una clausola di 25 milioni. Tanti club si erano avvicinati senza affondare il colpo. La vertenza con la Salernitana è aperta, il 30 aprile (in assenza di accordi) si esprimerà il Collegio Arbitrale. La causa potrebbe rientrare se venisse garantita al centravanti senegalese (si era fatto apprezzare al Mondiale in Qatar) una rescissione a 10 milioni di euro. Tutto da vedere. Iervolino, giustamente, deve tutelare gli interessi del club. La Lazio segue gli sviluppi. Non sarebbe l’unica interessata all’attaccante ex Reims e Villarreal, che sa muoversi anche da esterno. C’è anche la Fiorentina. Vedremo. Il nome va messo in agenda e tenuto in considerazione per l’estate.

Lazio, per la trequarti c’è l’idea Tchaouna

Con o senza Immobile, la Lazio dovrà aggiungere una punta di livello a Castellanos. Dia può anche agire sotto punta, potrebbe rientrare nel piano di Tudor. Javorcic, vice del croato, aveva suggerito il nome di Joel Pohjanpalo, centravanti finlandese del Venezia, capocannoniere in B, ma ha già compiuto 29 anni e si tratta di un profilo decisamente diverso. Prima punta pesante, tutto da dimostrare che possa essere da Lazio. Dia, al contrario, ha un livello superiore e in estate la fila dei corteggiatori era lunga. Forse si possono discutere gli aspetti caratteriali, ma può essere un’occasione (a certe cifre) da prendere al volo. Con la Salernitana, a cui era stato prestato Basic a gennaio (rientrerà a Formello, poi verrà stabilito il suo destino), la Lazio potrebbe fare anche altro. Piace Loum Tchaouna, francese di origine africana, 20 anni compiuti a settembre, prelevato l’estate scorsa dal Rennes per circa 3 milioni. È un attaccante-trequartista di piede sinistro. Ha giocato anche nel Digione. Alla prima stagione con la Salernitana ha totalizzato 29 presenze (compresa Coppa Italia) e ha segnato 5 gol, l’ultimo di testa venerdì nell’anticipo dell’Olimpico.

Tudor rivuole Barak alla Lazio

Considerando l’addio di Felipe Anderson, nello schema di Tudor (3-4-2-1) Tchaouna andrebbe a riempire la casella da abbinare a Isaksen sul versante destro dell’attacco. Anche questo è un nome confermato e da inserire nella lista dei potenziali obiettivi a giugno. Tudor e la società hanno già cominciato a parlare di mercato. Tra i nomi indicati dal tecnico croato figura anche Antonin Barak, 29 anni, trequartista ceco che alla Fiorentina nelle ultime due stagioni non è riuscito a sfondare. Una comparsa con Italiano. Un eroe nel Verona di Tudor. Ci può stare o anche no. Le riflessioni riguarderanno (come risaputo) anche la carta anagrafica in una rosa da ringiovanire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Lazzari non vuole lasciare la Lazio: la verità sui social Successivo Fabiani annuncia: "C'è l'accordo con Zaccagni. Felipe Anderson ci ha rimesso dei soldi"