Il mercato del Torino nelle mani di Cairo. Lukic faro in Coppa Italia

TORINO – Ecco il primo esame per il Toro di Ivan Juric. C’è il Palermo in Coppa Italia. E c’è il mercato da completare. Ne parliamo con Marco Bonetto dalla redazione di Tuttosport: «Il presidente lo ha detto: adesso si occuperà dei rinforzi in prima persona, scenderà in campo, come ha fatto per Makengo, chiesto direttamente all’Udinese. Ha pure incensato a più riprese l’allenatore: quindi, contro i siciliani, Juric non può sbagliare. Serve vincere per iniziare al meglio la stagione». Intanto, è arivato a Torino e ha svolto le visite mediche Emirhan Ilkhan: «Sì, il turco è un nuovo giocatore del Torino ma ha solo 18 anni e deve ambientarsi, e superare le difficoltà linguistiche. Andrà aspettato e inserito in squadra a poco a poco. Sarà al Grande Torino per un primo contatto con la nuova realtà». E’ costato 4,5 miliono, ovvero la clausola rescisoria.

Torino, c'è Ilkhan ma serve tempo. Ora tocca a Juric e a Cairo

Guarda il video

Torino, c’è Ilkhan ma serve tempo. Ora tocca a Juric e a Cairo

LE SCELTE Per la formazione da schierare contro l’ex juventino Brunori e compagni, il tecnico croato andrà sul sicuro e non avrà molte possibilità di scegliere visti gli infortunati (Zima non ci sarà come erede di Bremer, è fermo ai box) e i pochi arrivi sul mercato. Probabile esordio dal primo minuto per il serbo Nemanja Radonjic, il più atteso. Gradi di capitano sulle spalle di Sasa Lukic.

Precedente In Serie C è caos: lo slittamento del campionato ormai è quasi certo Successivo Kostic alla Juve, qualità e altre soluzioni tattiche per Allegri

Lascia un commento