Il Lione di Garcia si prende la vetta, continua la risalita del Lorient

Quarta vittoria di fila e vetta della Ligue 1 per il Lione di Rudi Garcia, che supera in scioltezza lo Strasburgo (3-0) e si porta momentaneamente a +1 sul Lille che domani farà visita al Nantes e a +4 sul Psg (impegnato sempre domani nella trasferta di Marsiglia). Prima era stato il Lorient a conquistare tre punti pesantissimi in chiave salvezza contro il Reims (1-0), mentre a chiudere il programma di giornata sarà Lens-Rennes (qui la diretta dalle ore 21).

Ligue 1, la classifica

Il Lione prende la vetta

Al Groupama Stadium la strada si mette presto in discesa per il Lione, perché al 14′ Thomasson si fa prima ammonire su Thiago Mendes e subito dopo espellere beccandosi il secondo giallo per proteste. In inferiorità numerica diventa difficile per lo Strasburgo resistere all’assalto dei padroni di casa, che al 20′ passano con un destro di Depay e alla mezz’ora raddoppiano con Ekambi bravo a finalizzare su assist di Thiago Mendes. I giochi sembrano chiusi, gli ospiti provano invano a riaprirli nella ripresa gettandosi all’attacco in dieci ma a far calare definitivamente  il sipario sul match è Depay, che al 68′ cala il tris direttamente su calcio di punizione. Finisce 3-0 e con il Lione in testa alla classifica.

Lione-Strasburgo 3-0: tabellino e statistiche

Continua la risalita del Lorient

Nella parte più calda di classifica successo pesantissimo (il terzo nelle ultime quattro gare) per il Lorient, che supera di misura (1-0) il Reims e si tira fuori dalla zona retrocessione portandosi a +1 sul Nantes terz’ultimo (e atteso dalla proibitiva sfida casalinga contro un Lille deciso a tornare in vetta). A decidere la partita un sinistro di Abergel, che al 53′ raccoglie il passaggio di Gravillon e spedisce la palla sotto la traversa dove il portiere ospite non può arrivare.

Lorient-Reims 1-0: tabellino e statistiche

Precedente Benevento, Inzaghi: "Contro la Sampdoria Iago Falque potrebbe giocare" Successivo Udinese, Gotti: "Stupito dal recupero di Okaka. Il Verona è cresciuto molto"

Lascia un commento