Il Lecco usa la testa: vince in Coppa Divisione. E vola in Supercoppa con le big

Kaos Reggio Emilia, Real Rieti e L84 Torino. La prima squadra non di Serie A ad alzare la Coppa della Divisione, Trofeo Emilia-Romagna, è il Lecco di A2 Élite. Alla Play Hall di Riccione i lariani di Marcio Moratelli piegano 2-1 la Cioli Ariccia al termine di un match equilibrato e divertente.

TUTTO NELLA RIPRESA

Dopo un primo tempo a reti inviolate, l’inedita finale si stappa con un botta e risposta. Il Lecco apre le marcature con un’azione personale di Rivella che scarta anche Battisti prima di chiudere sul primo palo. Rosinha chiama time-out e una giocata che la Cioli esegue alla perfezione, sul secondo palo Teruya si fa trovare pronto, palla in rete. L’1-1 resta fino 56″ dal suono della sirena, quando un perfetto lancio dell’mvp Gattarelli pesca Valdes: il colpo di testa ad anticipare in uscita (poco felice) Battisti è la rete che vale un trofeo. E anche la partecipazione del club lariano alla Final Four di Supercoppa, insieme alle big del futsal nostrano.

LECCO-CIOLI ARICCIA 2-1 (0-0 p.t.)
LECCO: Gattarelli, Regini, E. Moratelli, Mattaboni, Rivella, Rubinacci, Valdes, Cotrufo, Mareska, Balocchi, Panzeri, Di Tomaso. All. M. Moratelli

CIOLI ARICCIA: Battisti, Marino, Quagliarini, Teruya, Joni Franco, Denardin, Popa, Iacobucci, Giacchini, Bernoni, Argenti, Giammatteo. All. Rosinha

MARCATORI: 13’38” s.t. Rivella (L), 13’47” Teruya (C), 19’04” Valdes (L)

ARBITRI: Andrea Frau (Carbonia), Alessandro Soligo (Castelfranco Veneto), Tommaso Nargiso (Ferrara) CRONO: Antonio Zinzi (Piacenza)


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Scamacca squalificato per Atalanta-Juve, vice-Gasperini polemico: "Come si può?" Successivo Inter, la festa continua: Bastoni, Calha, Marotta e Zhang esultano. E si pensa già al futuro