Il Ghana dimentica le maglie? In aiuto arriva… il Cus della Statale di Milano!

Nel frattempo che si cerca di appurare se le maglie del Ghana sono state davvero dimenticate in patria o se è solamente una fake news, qualcuno alla Statale di Milano ha comunque deciso di agire…

Neanche il tempo di dare il calcio di inizio alla Coppa del Mondo 2022 in Qatar, che già ci sono i primi casi. Nulla di fondamentale, per carità, ma ci sono situazioni che stanno facendo notizia e, perchè no, creando anche più di qualche polemica. Esattamente come il caso delle maglie della nazionale del Ghana. Il giornalista Marc Leonel Chouamo, di Canal2 International, scrive su Twitter che la selezione africana ha dimenticato le maglie in patria e che forse, causa lentezza del servizio postale locale, non farà in tempo ad averle per il debutto mondiale contro il Portogallo. La federazione smentisce, ma il giornalista incalza di nuovo, ponendo più di qualche dubbio sulle dichiarazioni dei gestori del calcio ghanese.

Un pacco con 30 maglie

—  

Dove sta la verità? Ma nel frattempo che si cerca di appurare se si tratta di una notizia veritiera o se è solamente una (divertente) fake news, qualcuno alla Statale di Milano ha comunque deciso di agire. Come spiega Il Gazzettino Metropolitano, gli sportivi del Cus Statale hanno messo mano al loro magazzino e hanno svuotato gli armadi, confezionando un pacco da oltre 5 kg che contiene…una trentina di maglie. Del resto, i colori che l’ateneo utilizza per far gareggiare i suoi atleti ai Campionati di facoltà sono esattamente come quelli delle divise mancanti del Ghana, ovvero il bianco con dettagli neri. E pazienza se al posto dello stemma della nazionale africana ci sarà il nome dell’Università, perchè per evitare di giocare senza maglia, questo e altro.

Il biglietto che accompagna la spedizione

—  

Nel pacco, che dovrebbe arrivare in Qatar il 22 novembre, dunque giusto in tempo per la prima partita iridata (prevista il 24 novembre), c’è anche un biglietto ad accompagnare le divise. “Cari giocatori del Ghana, questo è un regalo per voi dall’Università degli Studi di Milano e dal CUS Statale in segno di amicizia”. Una bella storia, che parla di valori condivisi e di solidarietà. E che non perderà per nulla di valore anche se alla fine i ghanesi dovessero scendere in campo contro il Portogallo di Cristiano Ronaldo con le loro maglie, mai davvero dimenticate o comunque arrivate in tempo in barba alla lentezza delle poste. Ma vedere Thomas Partey e compagni con le divise della Statale…sarebbe veramente una scena unica!

Precedente Pafundi diventa il più giovane esordiente azzurro da 100 anni. La Top 10 Successivo Fantamondiale, le 32 formazioni tipo: hai tempo fino a domenica alle 16.59 per inviare la tua

Lascia un commento