Il gesto di Mattia candidato ai FIFA Awards 2020

GENOVA – C’è orgoglio nel Genoa, in particolar modo nella Genoa Academy dopo che il gesto di Mattia Agnese, giovane calciatore classe 2003 in forza all’Ospedaletti (affiliato al Grifone) è stato candidato al FIFA Awards 2020 per la categoria Fair-Play, dopo essere entrato nella Hall of Fame del calcio italiano varcando la porta del Museo del Calcio di Coverciano. Agnese, a gennaio 2020, salvò la vita di Matteo Briano, giocatore della Cairese rimasto esanime a terra dopo uno scontro di gioco nella gara del campionato riservato ai 2003. “Mi sono reso conto che Matteo non respirava più e l’ho messo in una posizione di sicurezza – spiegò Agnese -. Poi gli ho tirato fuori la lingua per evitare che soffocasse, chiedendo l’intervento dello staff della Cairese. Mi ero informato sulle procedure dopo un episodio simile in passato“. Giovedì il giovane Mattia potrebbe vincere il riconoscimento a livello mondiale assegnato dal massimo organismo calcistico, con la possibilità di diventare il primo italiano a farlo. Ma a prescindere da chi vincerà, questa è una – bellissima – storia da raccontare. Ha salvato una vita e potrebbe salvarne altre ancora.

Precedente Roma, Calafiori rinnova il contratto fino al 2025: “Più bella cosa non c’è” Successivo Candreva, problemi comportamentali: Ranieri non lo porta a Verona

Lascia un commento