Il figlio di Tare saluta la Lazio

Via alle visite mediche della nuova era. Partono oggi e si concluderanno giovedì: tre mattinate in Paideia fino a dopodomani, giorno in cui è previsto il pranzo a Formello e la successiva partenza per Roccaporena. La Lazio Primavera rimarrà in ritiro nella frazione di Cascia fino al 31 luglio. La panchina è stata affidata a Stefano Sanderra, ex allenatore dell’Hibernians, campione di Malta in carica. È ricaduta su di lui, profilo a sorpresa, la scelta del presidente Claudio Lotito e di Angelo Fabiani, diventato nuovo responsabile della Primavera (oltre che della Lazio Women). La rosa è in fase di allestimento, sono già arrivate però le decisioni su quelli che saranno i fuoriquota: i 2003 che rimarranno in organico sono Marinacci, Coulibaly, Castigliani e Adjaoudi. I primi due sono stati aggregati da Sarri ad Auronzo fino all’arrivo dei nazionali e degli acquisti estivi. Etienne Tare, figlio di Igli, ds biancoceleste, non farà parte del gruppo. Attaccante 2003, 6 gol e 2 assist nell’ultima stagione, chiuderebbe il prossimo campionato a quasi 20 anni. La sua assenza dalla squadra non è dovuta al cambio nel quadro dirigenziale, la scelta di chiudere il ciclo nel settore giovanile (che considera chiuso) era già stata maturata in precedenza. Il ragazzo, alla fine della scorsa stagione, aveva postato un messaggio dal sapore d’addio su Instagram: «È terminato un altro capitolo della mia piccola carriera, con tanti le strade si separeranno».
Potrebbe andare a giocare in Serie C oppure tentare un’esperienza all’estero. Sta valutando la soluzione migliore. L’anno di riferimento sarà il 2004, da tenere sotto osservazione soprattutto Ruggeri (difensore) e Crespi (attaccante), protagonisti già nella scorsa stagione. La promozione è sfumata nei play off contro il Brescia, si ripartirà con lo stesso obiettivo, lo pretende Lotito e anche la piazza. Il traguardo, seppur obbligatorio, non può essere considerato scontato. Si lavora per riportare la Lazio nella massima serie della categoria.

Women

Nel frattempo anche la Lazio femminile prova a rinforzare la propria rosa per riconquistare la Serie A. Trattative in corso per diversi innesti, il nome più suggestivo quello di Louise Eriksen, sorella di Christian, ex centrocampista di Tottenham e Inter. Occhio a Sofia Colombo, classe 2001, centrocampista di proprietà dell’Inter, in prestito al Napoli nella passata stagione. Diverse presenze nelle nazionali giovanili azzurre, presto potrebbe accettare l’offerta arrivata da Formello. 
 

Maglia SS Lazio: scopri l’offerta

Precedente Sabatini: "Dybala? Colpo magistrale. Paulo l'ultimo vero 10 rimasto in Italia" Successivo Romagnoli e il retroscena sul sì alla Lazio: le telefonate di Immobile

Lascia un commento