Il Dottor Ascierto: “Mi hanno sputato addosso perché tifoso Juve a Napoli”

NAPOLI – A Radio CRC è intervenuto Paolo Ascierto, direttore dell’unità di Melanoma, immunoterapia oncologica e terapie innovative del Pascale raccontando lo spiacevole incidente avvenuto prima di Napoli-Juventus. Sui suoi social Ascierto, tifoso Juve, ha raccontato che mentre stava per entrare al Diego Armando Maradona un tifoso gli ha sputato addosso: “Si, ha sputato addosso alla mia fede juventina, dopo avermi ceduto il passo per farmi entrare, facendomi credere che voleva farmi una gentilezza, “passate professore”, mi ha detto. lo ho anche abbozzato un sorriso e sono passato, per poi accorgermi, però, che mi sputava vicino ai piedi in segno di disprezzo. Non ho avuto nessuna reazione. Stavo con Luca, non mi andava di turbarlo, è juventino anche lui e non si è mai vergognato nè provato disagio ad esserlo. Non deve iniziare stasera. Però, accidenti,che rabbia“.

Ascierto: “Sono tutti un po’ complici”

In radio il dottore: “Mi ha fatto molto male come gesto, fortunatamente è arrivato ai miei piedi. In quel contesto avrebbe potuto dirmi ‘ve ne facciamo 5’ rimanendo sullo sfottò. C’era mio figlio e ho lasciato perdere altrimenti sarei tornato a casa. Il Napoli è la società che ci è stata più vicina durante il Covid e ci è sempre vicina. Gratifica il lavoro che facciamo. L’odio non è una cosa che fa parte del calcio, io sono un appassionato di calcio. Quel tifo sano con lo sfottò simpatico è il calcio che vogliamo. Sono complici un po’ tutti. Dobbiamo cercare di riportare tutto nei confini di un calcio sano“. Sulla partita: “Me ne sono andato deluso dallo stadio perché ha giocato bene la Juventus. L’ultima partita che ho visto è stata Napoli-Inter e ho tifato per il Napoli in quella partita. Il Napoli di ieri molti mi dicono che ha giocato meglio rispetto alle altre partite. Ha fatto due tiri nel primo tempo, poi il rigore nasce da uno sfortunato episodio di Nonge. Non so se c’è un miglioramento o ci sono dei problemi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Calzona ha fatto rinascere il Napoli: ha creato un clima di armonia e di fiducia Successivo La Fifa ha deciso ufficialmente: "Ecco chi andrà al Mondiale per club"