Il doppio ex Felipe: “Inter da scudetto, arrivai grazie a Cassano. Udinese, alza l’asticella”

“Nel 2015 Antonio convinse Ausilio a prendermi. Il calendario sembra favorevole, ma a maggio la condizione pesa più del nome. Occhio a Deulofeu. De Paul, un grande”

“Direttore, Felipe vi farebbe comodo. È uno che può giocare anche con la sigaretta in bocca”. E’ il febbraio 2015 e il ds dell’Inter Piero Ausilio sta leggendo con attenzione la lista dei calciatori svincolati. Il telefono squilla, in arrivo c’è una chiamata di Cassano: “Ho visto che avete qualche problema in difesa, posso darti un consiglio? Sono certo che un mio amico vi darebbe una mano”. La breve avventura di Felipe Dal Bello a Milano è iniziata così: Fantantonio come sponsor, unito a una combinazione di fattori inaspettati.

Precedente DIRETTA/ Sampdoria Genoa (risultato finale 1-0): Audero para rigore a Criscito al 95' Successivo FINALE Samp-Genoa 1-0: decide Sabiri, Criscito sbaglia un rigore al 96'!

Lascia un commento