Il contratto di Lukaku, quei mancati controlli e i perché del no interista

L’intervista, non filtrata dall’entourage e dal club che lo paga 12 milioni netti più bonus, fa rumore ma per tanti motivi non porterà al clamoroso revival

Dell’intervista a Sky in cui Romelu Lukaku ha ammesso mal di pancia londinese e saudade interista non colpiscono soltanto i contenuti ma anche il fatto che gli stessi siano sfuggiti ai radar del Chelsea e probabilmente pure dell’entourage del giocatore. Anche al netto della tempistica – la chiacchierata risale a tre settimane fa -, sembra inconcepibile che un top club mondiale scopra la cosa soltanto a buoi scappati. Come dimostra la reazione dello stesso allenatore Thomas Tuchel.

Precedente Arrivabene, sei mesi da duro. Giovani e rigore per la nuova Juventus Successivo Joao Cancelo rapinato in casa/ Ferito alla fronte da quattro malviventi

Lascia un commento