Il City ha fatturato più dello United: è la prima volta nella storia

LONDRA (Regno Unito) Non si arresta l’ascesa del Manchester City: per la prima volta nella storia, infatti, più che all’interno del rettangolo verde di gioco, dove la squadra di Guardiola si trova al comando della Premier League con ben 22 punti di vantaggio sui cugini dello United settimi (seppur con due gare in meno), l’incredibile sorpasso è avvenuto nel “derby dei fatturati”: nella stagione 2020-21, infatti, il totale dei ricavi dei Citizens ha toccato quota 683 milioni, con un incremento del 19% rispetto all’anno precedente mentre, in casa Red Devils, si è assistito ad una decrescita di circa 20 milioni, dai 609 di fine 2020 ai 592 attuali. L’arrivo di Cristiano Ronaldo, tornato a vestire la maglia dello United la scorsa estate dopo 9 anni al Real Madrid e 3 alla Juventus ed autore sin qui di 14 gol segnati in appena 21 partite tra campionato e Champions, sembrava potesse regalare una stagione diversa ai tifosi che, dopo l’esonero di Solskjaer, iniziano a caldeggiare anche quello di Rangnick.

Rangnick: "La squadra mi segue, o almeno ci prova..."

Guarda il video

Rangnick: “La squadra mi segue, o almeno ci prova…”

Precedente Napoli, De Sisti: "Non riprenderei Spalletti al posto di Mourinho" Successivo Gundogan e le sue normali serate di calcio...a studiare gli avversari

Lascia un commento