Il Chelsea piomba su Casadei: offerti 8 milioni all’Inter

Proposta ufficiale dei Blues per il centrocampista nerazzurro, molto apprezzato da Tuchel: per l’Inter è ancora bassa, ma…

Da Londra è arrivata un’offerta all’Inter per Cesare Casadei. Una proposta vera e scritta, non un approccio esplorativo e una dimostrazione di interesse. Il Chelsea ha messo sul piatto 8 milioni di euro, tra parte fissa e variabile, per il centrocampista che tanto bene ha fatto con la Primavera di Cristian Chivu. Non solo una dimostrazione di interesse, dunque: Thomas Tuchel e gli scout dei Blues sono rimasti impressionati dal talento del ragazzo e hanno deciso di provarci per davvero.

L’idea dell’Inter

—  

La posizione dell’Inter è la stessa da mesi: Casadei deve restare sotto il controllo dei nerazzurri, che non vogliono privarsi a titolo definitivo del classe 2003. A meno che, ovviamente, l’offerta non sia di quelle folli: la proposta di 8 milioni proveniente da Londra è importante, ma è una cifra che non basta in questo momento per convincere il club di Viale della Liberazione. Per due motivi, principalmente: in primis perché il valore del giocatore, con il contesto giusto, può crescere sensibilmente nei prossimi anni; a seguire – aspetto da non sottovalutare – perché con un club con il Chelsea si può provare a forzare maggiormente la mano, alzando l’asticella nella speranza, chissà, che l’offerta possa aumentare sensibilmente. E a margine di un evento a Cervia l’amministratore delegato dell’Inter, Beppe Marotta, lo ha blindato: “Orgogliosi di averlo con noi. Si sta allenando con la prima squadra, sta dimostrando di essere bravo”.

In Italia

—  

È dunque difficile pensare che l’Inter possa dire di sì e lasciare partire Casadei. A queste cifre, l’unico spiraglio possibile potrebbe aprirsi qualora si inserisse un diritto di recompra per i nerazzurri, ipotesi che però al momento non è sul tavolo. La soluzione ideale per l’Inter resta il prestito: in Italia tante squadre si sono interessate al giocatore, il Sassuolo e il Torino si sono mosse con maggiore insistenza ma – come successo nella trattativa per Bremer – i club italiani vorrebbero portarsi a casa il giocatore a titolo definitivo. Insomma, Casadei piace un po’ a tutti e non solo in Italia: l’offerta scritta del Chelsea è la prova che Cesare può essere un potenziale crack dei prossimi anni. L’Inter lo sa e, a queste condizioni, non intende privarsi del suo gioiellino.

Precedente Torino, si avvicina Miranchuk dell'Atalanta Successivo Verona-Cremonese 4-3: Piccoli decide il test nel finale

Lascia un commento