Il Camerun rischia ma poi rimonta e passa il turno. Senegal avanti da primo

Bouaké (Costa d’Avorio) – Il Camerun di Anguissa e il Gambia di Musa Barrow scendono in campo sapendo di non avere altre chance oltre la vittoria per sperare nel passaggio agli ottavi. Nella partita decisiva, Song lascia in panchina l’ex portiere nerazzurro Onana e schiera al suo posto il cugino Ondoa (che milita nella Serie C francese), chiamato poi a salvare la porta in più occasioni. È infatti il Gambia a fare la partita per gran parte del primo tempo senza tuttavia sbloccare il risultato. Nella ripresa, succede di tutto. I Leoni Indomabili vanno in vantaggio con Ekambi al 56′, poi Jallow la riprende al 72′ e all’85’ Colley trova il sorpasso. Due minuti dopo, l’autogol di Gomez vanifica il sogno qualificazione di entrambe le squadre. Al 91′ nuovo colpo di scena, con Wooh che trova il gol decisivo che vale gli Ottavi. Colley firma – ma di mano – la clamorosa rete del 3-3 al 94′, inevitabilmante cancellata dal Var.

Il Senegal vince ancora

Partita equilibrata ma nervosa tra Senegal e Guinea. Koulibaly e Mané, certi della qualificazione, hanno affrontato la nazionale di Diawara, cui un pareggio avrebbe garantito il passaggio agli Ottavi in virtù dei 4 punti raccolti grazie al pareggio con il Camerun e la vittoria sul Gambia. Pareggio che si trascina fino al 61′, quando Seck sblocca le mercature di testa su calcio piazzato. La nazionale allenata da Cissé gestisce il risultato fino al 90′, quando Ndiaye trova il gol del raddoppio. Senegal che chiude il girone C in testa alla classifica e a punteggio pieno. Terzo posto per la Guinea che punta a passare tra le 4 migliori terze.

Osimhen "rimanda" la Premier e sogna la Coppa d'Africa

Guarda il video

Osimhen “rimanda” la Premier e sogna la Coppa d’Africa

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Dai dribbling di Samardzic alla magia di Soulé: guarda i 5 gol più belli dell'ultima giornata Successivo Nuovo stadio Bernabeu, il Real Madrid prepara una grande sorpresa ai tifosi