Il Cagliari non segna più: Di Francesco deve provarle tutte

CAGLIARI – Dopo parecchi tentativi e provandoci in tutti i modi, l’equilibrio per proteggere meglio la sua difesa, Eusebio Di Francesco sembra averlo trovato. Ma ora l’allenatore del Cagliari, oltre che migliorare la linea arretrata, dovrà far sbloccare i suoi attaccanti che ultimamente non hanno certo regalato grandi soddisfazioni alla squadra. Se, infatti, a costruire l’occasione più ghiotta in casa della Lazio è stata una mezz’ala contro Marin, tanto per restare agli ultimi novanta minuti di campionato, qualche correttivo va apportato ad un reparto avanzato che continua a steccare.

Lazio, con Immobile si vola: Cagliari ko 1-0

Guarda la gallery

Lazio, con Immobile si vola: Cagliari ko 1-0

Cambiare passo

Sarà necessario modificare qualcosa per riuscire a diventare più prolifici sotto porta e provare a riproporre in numeri di avvio campionato. L’unico che non si è bloccato del tutto, pur con qualche passaggio a vuoto, continua ad essere Joao Pedro che è arrivato a quota undici centri. Ma sia da Simeone, fermo a quota cinque, che Pavoletti autore di un solo gol, era lecito attendersi molto di più. Il lungo passaggio a vuoto di tutta la squadra non ha certo aiutato le punte tanto che con appena ventiquattro reti realizzate, il reparto offensivo rossoblù è tra i peggiori del campionato. Se a questi numeri si aggiungono quelli della difesa (peggio hanno fatto solo quelle di Benevento, Parma, Torino e Crotone) che ha incassato ben 39 reti, il risultato è la posizione precaria in classifica che sta togliendo il sonno non solo ai tifosi rossoblù ma anche al presidente Tommaso Giulini. Cattiveria, precisione e lucidità sono gli elementi fondamentali che Di Francesco dovrà cercare di inculcare ai suoi per fare in modo che, dopo esserci quasi riuscito con la difesa, anche l’attacco possa ritrovare serenità ed essere finalmente un punto di forza di questo Cagliari.

Leggi l’articolo completo nell’edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio

Precedente Risultati Serie B, classifica/ Diretta gol live score della 22^ giornata Successivo Bologna, Barrow impara a fare il Palacio

Lascia un commento