Il Cagliari alza il muro con Godin e Rugani

CAGLIARI – Buona la prima per Diego Godin e Daniele Rugani che pur con una intesa che ancora dovrà crescere, si sono candidati a diventare il muro di un Cagliari che vuole da subito conquistare punti pesanti per la salvezza. Non importa se di fronte ci saranno avversari di alto livello, come quelli attesi domenica pomeriggio alla Sardegna Arena dove sarà di scena l’Atalanta, perché da questo momento in poi l’imperativo numero uno sarà non sbagliare più e cambiare l’andamento di un reparto che fino ad ora ha incassato ben trentanove reti, diventando uno dei peggiori della massima serie.

Lazio, con Immobile si vola: Cagliari ko 1-0

Guarda la gallery

Lazio, con Immobile si vola: Cagliari ko 1-0

Inevitabile che alla prima uscita, contro una compagine abile nel gioco offensivo come la Lazio, ci fosse qualche sbavatura legata ad una sintonia che ancora deve arrivare ma i due centrali, esperti e dotati di grande qualità, sono riusciti a limitare i danni imbavagliando i biancocelesti che sono arrivati dalle parti di Cragno con il contagocce. Solo in una occasione il portiere rossoblù è capitolato e nella stessa azione il tutto è nato da un contrasto aereo che Rugani ha perso contro Milinkovic, ma è stata una delle poche chance concesse ad un reparto come quello della Lazio. Per questo il Cagliari può guardare al futuro con il cauto ottimismo di chi sa di aver trovato la strada giusta. Servirà maggiore solidità e più coesione tra i due centrali che, però, hanno dalla loro la grande esperienza che gli consentirà di bruciare le tappe. Da una parte, infatti, c’è il difensore uruguaiano che fino ad ora non è ancora riuscito ad esprimersi al meglio tra acciacchi, Covid e una forma ottimale che non sembrava voler arrivare mentre dall’altra, l’ex juventino, sta provando ad ambientarsi alla svelta essendo arrivato solo nelle ultime battute di mercato.

Di Francesco: "Manca la vittoria, ora non dobbiamo mollare"

Guarda il video

Di Francesco: “Manca la vittoria, ora non dobbiamo mollare”

Precedente TMW - Siena, tra il ritorno di Gilardino e un pokerissimo di nomi: è caccia al nuovo mister Successivo Choc per Jerome Boateng: trovata morta l'ex fidanzata

Lascia un commento