Il Benevento non si ferma più: batte anche il Monza (3-1) ed è secondo

Cinque vittorie di fila per i campani. Gara decisa nei primi 45’ coi padroni di casa avanti 2-0 e in 11 contro 9. Gol di Roberto Insigne, Tello e Moncini. Stop dopo 10 gare per i lombardi, a segno con Valoti su rigore

Quattro gol, due rossi, un rigore. Al Vigorito succede di tutto e il Benevento vince 3-1 contro il Monza, rimasto in nove per le espulsioni di Mazzitelli e D’Alessandro nel primo tempo. Stroppa si arrende lottando, con un rigore segnato da Valoti a inizio ripresa e alcune sortite offensive.

Qualche speranza, nulla più. I campani hanno vita facile: in 11 contro 9, infatti, Roberto Insigne, Tello e Moncini stendono il Monza e balzano al secondo posto insieme al Brescia, a -4 dal Pisa.

Due rossi

—  

Pronti, via ed è subito gol. Insigne approfitta di una sfilza di errori della difesa del Monza e batte Di Gregorio con il destro dopo 7’. Un recap: Donati sbaglia un colpo di tacco a metà campo, Tello ne approfitta e lancia Insigne, che sfrutta una deviazione per saltare Caldirola e buttarla dentro. Quarto gol in campionato per lui. Qualche minuto dopo Roberto si guadagna anche un rigore, ma il Var glielo toglie. Cartellino giallo per simulazione. E in mezz’ora il Monza resta in 9: prima viene buttato fuori Mazzitelli, espulso per doppio giallo (28’), e poi D’Alessandro, che si becca un rosso diretto per un intervento su Moncini lanciato a rete (37’). Il Benevento ne approfitta subito e raddoppia con Tello, bravo a spingerla in rete da dentro l’area sugli sviluppi di un calcio d’angolo (40’).

Moncini gol

—  

Il secondo tempo illude il Monza. Valoti trasforma il rigore – fallo di mano di Tello – e Stroppa chiama l’impresa. Qualche sortita, un paio di affondi, ma pareggiare è tosta, così il Benevento cala il tris con Moncini (66’). Cross di Masciangelo dalla sinistra e colpo di testa da rapinatore vero. L’ex attaccante della Spal non segnava in Serie B dal 31 luglio 2020, l’anno della promozione in Serie A con Pippo Inzaghi in panchina. Da lì aveva siglato solamente tre reti in Coppa Italia. Oggi è tornato dal 1’ dopo il caso Lapadula, pungendo subito. Caserta ringrazia e si gode la quinta vittoria di fila, regalando anche l’esordio in B al diciottenne Bruno Umile, esterno cresciuto nel club. Il Monza, invece, interrompe una striscia di dieci risultati utili. Ora è sesto a 31 punti.

Precedente Diretta/ Benevento Monza (risultato finale 3-1): tris di Moncini! Successivo Carabao Cup, Liverpool-Arsenal 0-0: Xhaka espulso, ma il gol non c'è

Lascia un commento