Il Barcellona si fa riacciuffare a Granada

GRANADA (SPAGNA) – Mancato aggancio alla zona Champions League per il Barça, che nell’ultima gara prima della trasferta lampo in Arabia Saudita, dove disputerà le Final four di Supercoppa di Spagna, non va oltre l’1-1 al Nuevo Los Carmenes di Granada. Ad inizio ripresa, Luuk de Jong porta in vantaggio i blaugrana, con un colpo di testa su assist di Dani Alves. Nel finale, però, con un uomo in meno per l’espulsione di Gavi, i catalani si fanno riacciuffare sul pareggio da Puertas, che insacca con un tiro spettacolare sugli sviluppi di un angolo.

TUTTO SULLA LIGA

Il ritorno di Dani Alves

A tre giorni dal debutto nella sua seconda avventura nel Barça, in occasione della vittoriosa trasferta di Linares, Dani Alves viene confermato titolare anche in Liga in una formazione che è una buona miscela tra esperienza e gioventù. Ben cinque, nell’undici iniziale, i giocatori che avevano disputato e vinto la finalissima di Champions del 2015 contro la Juventus: lo stesso Alves, Ter Stegen, Piqué, Jordi Alba e Busquets. Davanti, confermatissimo Luuk de Jong, dopo la rete che ha deciso la partita di Maiorca dello scorso fine settimana. Con l’olandese, Dembelé e Ferran Jutglà. L’ex braccio destro di Luis Enrique, Robert Moreno risponde con un 4-4-2, con un attacco formato dal colombiano Luis Suarez e l’eterno Jorge Molina, che ad aprile compirà 40 anni.

Barcellona, Xavi insiste per avere Morata

Guarda il video

Barcellona, Xavi insiste per avere Morata

Gol annullato

Pur ancora privo di alcuni elementi fondamentali come Pedri, Frenkie de Jong e Ansu Fati, è il Barça a fare la partita. Al primo affondo troverebbe anche il gol con una capocciata di Luuk de Jong, ma dopo diversi minuti di attento studio al Var, la giocata viene annullata per un impercettibile fuorigioco di Gavi negli sviluppi della giocata. Il bomber olandese, varcato il quarto d’ora, ci riprova con uno spettacolare colpo di tacco acrobatico su centro di Ferran Jutglà, ma la palla sorvola di poco la traversa. Del vivacissimo Darwin Machis l’unica vera giocata offensiva del Granada, che ci prova con un diagonale neutralizzato a terra dall’attento Ter Stegen.

Xavi: "Ansu pronto per il Real Madrid"

Guarda il video

Xavi: “Ansu pronto per il Real Madrid”

Beffa finale

Ad inizio ripresa, ennesimo infortunio per il Barça, che perde Eric Garcia, messo ko da un malanno muscolare. Al suo posto appare Lenglet. A restituire il sorriso a Xavi ci pensa Luuk de Jong, che imbeccato alla perfezione a centro area da Dani Alves, insacca con un perfetto colpo di testa incrociato. A questo punto Xavi inserisce, al posto dello stesso De Jong e di Jutglà, il recuperato Depay e Abde, che sfiora il raddoppio con un destro a giro che esce di un nulla. A complicare il finale del Barça ci pensa l’ingenuo Gavi, che si guadagna il secondo cartellino giallo per un impetuosa entrata sull’ex Collado. Il Granada, con la superiorità numerica, si getta rabbiosamente in attacco e, nel finale, trova il pari con un angolatissimo tiro di Puertas sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Solo un pari per i catalani, che mercoledì prossimo, a Riad, sono attesi dal Clasico di Supercoppa del Re con il Real. Chi passa se la vede nella finalissima con la vincente di Athletic BilbaoAtletico Madrid.

CLASSIFICA LIGA

Precedente Serie A, ecco quando si giocheranno i recuperi Successivo Napoli, Zielinski è positivo al Covid: era in campo con la Juve

Lascia un commento